Si fa un gran parlare di che pianeta lasceremo alle nuove generazioni, ma nel piccolo come vorrebbero la città i viareggini appena appena diventati maggiorenni? Un centinaio di 18enni stanno realizzando i progetti del “18esimo in Comune - Game of Democracy”: il primo incontro si è tenuto al Gran Teatro Puccini, giovedì 9 nella sala di rappresentanza del Comune il prossimo appuntamento. Già c’è stata una full immersion di 6 ore al foyer del Gran Teatro Giacomo in cui le idee...

Si fa un gran parlare di che pianeta lasceremo alle nuove generazioni, ma nel piccolo come vorrebbero la città i viareggini appena appena diventati maggiorenni? Un centinaio di 18enni stanno realizzando i progetti del “18esimo in Comune - Game of Democracy”: il primo incontro si è tenuto al Gran Teatro Puccini, giovedì 9 nella sala di rappresentanza del Comune il prossimo appuntamento. Già c’è stata una full immersion di 6 ore al foyer del Gran Teatro Giacomo in cui le idee dei partecipanti sono state raccolte per poi essere messe a sistema e valorizzate.

"Da giovane, innamorato della mia città e con la passione per la politica, mi sarebbe piaciuto avere opportunità come queste – commenta l’assessore Rodolfo Salemi -: nasce così l’idea di dare vita all’iniziativa che consentirà ai più giovani di pensare progetti, e soprattutto vederli realizzati, insieme all’amministrazione comunale".Cento ragazzi hanno scelto di lavorare in quattro gruppi, ognuno dei quali si occuperà di macro aree tematiche: gruppo green, gruppo sport, gruppo street, gruppo cultura. Ogni gruppo svilupperà un progetto che poi verrà presentato con un evento e messo in votazione: a votare saranno i cittadini dai 16 ai 34 e la proposta vincente verrà realizzata.

In programma ulteriori tre incontri, strutturati come veri e propri laboratori di progettazione, durante i quali le varie idee verranno messe a sistema: il primo appuntamento è previsto per giovedì 9 dicembre nella sala di rappresentanza del Comune di Viareggio in presenza dell’assessore e dei tecnici del Comune. "La prima occasione di cimentarsi nella gestione della cosa pubblica – aggiunge Salemi – è una vera e propria scuola di democrazia con l’obiettivo di individuare i bisogni del territorio e di tradurli in un progetto concreto da inserire nel piano triennale delle opere pubbliche per essere realizzato da parte del Comune". Nei mesi scorsi, inoltre, a tutti i ragazzi è arrivato a casa l’omaggio del testo della Costituzione Italiana: 513 libri per altrettanti ragazzi che nel 2021 hanno compiuto 18 anni. "Un regalo che abbiamo voluto fare ai ragazzi di Viareggio - conclude l’assessore – che con la maggiore età diventano parte attiva della nostra comunità". Per ogni informazione: la pagina dedicata sul sito del Comune (www.comune.viareggio.lu.it), e il sito web del progetto http:partecipa.toscana.itweb diociottesimo-in-comune-game-of-democracy-2021.

R.V.