Viareggio, 30 luglio 2018 - Fine settimana piccante, per la settima edizione del Peperoncino Day che si terrà sabato 4 e domenica 5 agosto alla splendida Villa Borbone. La kermesse nazionale è organizzata dall’Azienda Carmazzi in collaborazione con la città di Viareggio e Coldiretti e patrocinata dalla Regione Toscana in onore di "Sua Maestà il Peperoncino", pianta, frutto e spezia icona della cultura gastronomica italiana.

Tanti i momenti in programma dedicati al peperoncino: talk show di approfondimento, l’esposizione della più vasta collezione a livello europeo di peperoncini “Biagi-Carmazzi”, la degustazione gratuita di specialità al peperoncino e dei prodotti Mr PIC® con peperoncino biologico tracciato, vendita diretta di piante di peperoncino e rari bonsai, visite teatralizzate della villa e animazione con danza e musica. “É un onore e un piacere per il 7° anno consecutivo tornare a Villa Borbone con il Peperoncino Day - ha detto Marco Carmazzi, titolare dell’Azienda Carmazzi e organizzatore dell’evento - Torniamo con un format rinnovato, con un’edizione dedicata al tema del riciclo, ma mantenendo sempre alta la qualità degli interventi e il focus sulla cultura che ci sta particolarmente a cuore. Questo perché, sebbene la passione per il peperoncino abbia una grande componente ludica, la produzione e il consumo di questo particolare alimento sono supportati da studi e tecniche antiche ma sempre in evoluzione. Con grande impegno anche quest’anno abbiamo messo in piedi una grande manifestazione, nata 7 anni fa da un’idea di Adolfo Giannecchini, che è anche un servizio per i cittadini e i turisti e un modo per consolidare i rapporti con gli enti e le istituzioni e per promuovere Viareggio e le tante ricchezze che questo nostro bel territorio ha da offrire”.

Particolarmente soddisfatti della collaborazione anche  Antonio De Concilio, direttore di Coldiretti Toscana. “Si tratta di una manifestazione particolarmente significativa alla quale Coldiretti ha dato tutta la sua collaborazione – ha detto – perché pur essendo un prodotto di nicchia il peperoncino rappresenta un prodotto simbolo intorno al quale ruotano diversi utilizzi da quello gastronomico a quello ornamentale. Un prodotto simbolo della biodiversità capace di sviluppare imprenditorialità e un grande interesse non solo economico ma anche culturale con traiettorie di futuro per le imprese agricole”.

“La partecipazione alla manifestazione – ha concluso invece Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Toscana - servirà a fare un focus durante gli incontri tematici in cui cibo, alimentazione e stili di vita pongano al centro dell’attenzione l’agricoltura ed i suoi prodotti. Nel corso dell’evento Coldiretti animerà alcuni spazi con le attività per i bambini ed organizzerà momenti di confronto per i più grandi nei quali illustrerà il progetto di Campagna Amica, con l’obiettivo di rafforzare il rapporto diretto tra agricoltura e cittadini, per restituire valore agli agricoltori e soprattutto qualità e certezze ai consumatori. Ospiti di eccezione saranno gli agrichef di Campagna Amica – conclude Marcelli - una nuova figura professionale, creata dalla nostra organizzazione che avrà il compito di avvicinare ulteriormente i visitatori ai prodotti agricoli, alla loro trasformazione in pietanze, coniugando piatti tipici ed una sana dieta mediterranea”.