Trevi, 9 marzo 2018 - In viaggio verso le Marche per l’omaggio domenica a Michele Scarponi con la tappa a Filottrano, la Tirreno-Adriatico ha proposto una frazione insidiosa tra Toscana e Umbria, la più lunga della corsa, con arrivo sul breve ma micidiale “muro” (15 per cento) di Trevi in Provincia di Perugia.

Ha vinto lo sloveno Primoz Roglic con uno scatto deciso a 1200 metri dal traguardo e resistendo al ritorno di Yates e del vincitore delle Strade Bianche, il belga Benoot finiti ai posti d’onore mentre si sgretolava il gruppo dei circa 40 corridori che aveva formatosi a una decina di chilometri dal traguardo. Un vero capolavoro quello di Roglic, al primo centro stagionale e che era caduto a Follonica perdendo un paio di minuti Bravissimo Moscon, settimo al traguardo, nonostante una caduta a una trentina di chilometri dall’arrivo, nella quale sono rimasti coinvolti anche Majka, il leader della classifica Bevin ed il tedesco Geschke, che ha riportato la frattura della clavicola sinistra.

In leggero ritardo alcuni big come l’iridato Sagan, mentre Nibali ha chiuso nei primi 15 sulla ruota di Froome. Per la cronaca la tappa ha proposto il solito copione, con una fuga di 5 atleti dopo appena un chilometro, protagonisti Bagioli, leader del gran premio della montagna che ha rafforzato la posizione nella speciale classifica transitando per primo a tre dei quattro GPM previsti, Mosca, Hatsuyama, Van Winden e Kurianov. Per il quintetto 9’50” quale vantaggio massimo a Paganico dopo 40 Km e fuga annullata dopo 227 chilometri a dodici dalla conclusione.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Primoz Roglic (Lotto NL Jumbo) Km 239, in 6h17’23”, media Km 37,887; 2)Adam Yates (Mitcheton Scott) a 3”; 3)Tiesj Benoot (Lotto Soudal) a 6”; 4)Geraint Thomas (Team Sky) a 7”; 5)Rigoberto Uran (EF Education) a 10”; 6)Landa; 7)Moscon; 8)Bardet; 9)Kelderman; 10)Jungels. CLASSIFICA GENERALE: 1)Geraint Thomas (Team Sky); 2)Van Avermaet s.t.; 3)Froome a 3”; 4)Caruso a 8”; 5)Kwiatkowski a 9”; 6)Jungels s.t.; 7)Kelderman s.t.; 8)Formolo a 30”; 9)Dumoulin a 33”; 10)Uran a 39”.

LA TAPPA: Domani 4^ tappa con partenza da Foligno alle 10,25, ed arrivo dopo 219 Km a Sassotetto. Una tappa durissima spaccagambe, con traguardo nella città marchigiana in provincia di Macerata dopo 14 Km di ascesa finale.