Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Perugia c’è, parte la rimonta nella finale scudetto Il presidente Sirci: "Ora ritroviamo la vera Sir"

alberto aglietti
Sport

di Alberto Aglietti

Il primo obiettivo è stato centrato, evitare di perdere una finale in tre sole partite. I play-off continuano e si riaccendono dopo che la Sir Safety Conad Perugia è riuscita a battere un colpo. Una gara-tre avvincente contro Civitanova quella che i block-devils hanno giocato, rimontando lo svantaggio di un set dopo aver toccato il fondo. È il primo urlo. Queste le parole del centrale Stefano Mengozzi (nella foto): "La reazione è arrivata, allunghiamo la serie. Ci eravamo detti prima della partita che era una finale e dovevamo lasciare ogni briciolo di energia in campo, ed è quello che abbiamo fatto. Il primo set non siamo riusciti a vincerlo per due palloni, sono stati episodi e a deciderlo, poteva essere anche un tre a zero per noi, ci è mancato qualche dettaglio. Ci vorrà la versione migliore di ognuno di noi in gara-quattro. Dobbiamo cercare di riposare e arrivare all’appuntamento concentrati e pronti per offrire una bella prestazione". Il pensiero del regista Simone Giannelli: "Una buona pallavolo da parte nostra. Abbiamo giocato bene, ma basta, gara-tre è finita. Ci siamo guadagnati la possibilità di giocare un’altra finale in trasferta. Servirà un’impresa, loro sono molto forti ed in casa giocano molto bene. Archiviamo subito e pensiamo a mercoledì". Ha preso una boccata di ossigeno l’allenatore Nikola Grbic "Abbiamo vinto col carattere, siamo arrivati con le spalle al muro e abbiamo tirato fuori orgoglio ed aggressività. Inutile parlare di statistiche l’approccio è stato quello giusto, lo stesso che dovremo tenere tra tre giorni. Al di là delle prestazioni altalenanti di qualcuno. Siamo riusciti a rimontare con Modena due volte in trasferta e dobbiamo rifarlo, questa squadra ha le qualità per farlo. Pensiamo a mercoledì ripartendo da zero a zero". Quella di domenica poteva essere l’ultima partita della stagione e lo scongiurato pericolo ha fatto ritrovare il sorriso al presidente Gino Sirci che ha detto: "Abbiamo vinto una partitella e non abbiamo fatto ancora nulla. Dobbiamo ritrovare la vera Sir, quella che ha dominato la stagione regolare. Abbiamo passato dei giorni difficili, senza dormire e se non dormo io pazienza, ma se non riposano i giocatori la situazione diventa più dura".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?