Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Pallavolo, Zaytsev saluta Perugia: "Una storia d'amore che non finisce qui"

Il campione, che va a Modena, saluta la Sir Safety Perugia dopo anni esaltanti, culminati con lo scudetto

Ultimo aggiornamento il 17 maggio 2018 alle 18:05
Ivan Zaytsev

Perugia, 17 maggio 2018 - Il campione se ne va e saluta la città che lo ha fatto diventare grande. E' il momento dei saluti, dopo uno storico scudetto e la seconda Final Four di Champions. Lo Zar si congeda e lo fa con un lungo post su Instagram: dopo due stagioni le strade di Ivan Zaytsev e della Sir Safety Conad Perugia si separano. L'atleta andrà a Modena. 

"Ci sono storie ed emozioni grandi, momenti di pura gioia che valgono ogni goccia di sudore, che ti fanno superare ogni dolore e stanchezza mentale - scrive il 29enne schiacciatore - Come questo scudetto: mio, nostro, di tutti quelli che ci hanno creduto. Sempre! Questo scudetto è una storia d'amore a lieto fine che niente e nessuno potrà rovinare. Questa storia non termina qui perché noi che l'abbiamo vissuta la portiamo dentro e l'affetto che abbiamo costruito e ci siamo regalati rimarrà per sempre", scrive ancora Zaytsev, cresciuto nel settore giovanile di Perugia e andato via nel 2006 prima di farvi ritorno dieci anni dopo.

Dal palleggiatore un grazie speciale al coach Lorenzo Bernardi: "E' stato un onore essere allenato da te, mi hai capito, mi hai guidato, mi hai ascoltato e mi hai domato. Sono orgoglioso, determinato e spesso testardo, tu hai fatto di me quello che non pensavo sarei mai riuscito ad essere. Sei stato il piu' grande e ora lo sei ancora di più!".

"Grazie Perugia, grazie terra mia. Sei stata una coperta calda, un posto sicuro e una mamma esigente. Ho cresciuto qui Sasha ed è nata qui la piccola Sienna: avranno sempre dentro un pezzo di questa terra". "Un nuovo viaggio mi aspetta ma vado via sereno del riflesso che vedo nello specchio, leale a me stesso e ai miei principi. Quelli o si hanno o non si possono comprare a nessuna cifra, in nessuna vita. Orgoglioso del rapporto che ho costruito con ognuno di voi. Insieme abbiamo fatto la storia di questa citta'! Io per voi saro' sempre Ivan - chiosa Zaytsev - Anche ora in cui comincerò a sudare altrove con sempre nuovi sogni e nuovi traguardi. Ora che inizia una nuova avventura...". 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.