Perugia, 17 maggio 2018 - Il campione se ne va e saluta la città che lo ha fatto diventare grande. E' il momento dei saluti, dopo uno storico scudetto e la seconda Final Four di Champions. Lo Zar si congeda e lo fa con un lungo post su Instagram: dopo due stagioni le strade di Ivan Zaytsev e della Sir Safety Conad Perugia si separano. L'atleta andrà a Modena. 

"Ci sono storie ed emozioni grandi, momenti di pura gioia che valgono ogni goccia di sudore, che ti fanno superare ogni dolore e stanchezza mentale - scrive il 29enne schiacciatore - Come questo scudetto: mio, nostro, di tutti quelli che ci hanno creduto. Sempre! Questo scudetto è una storia d'amore a lieto fine che niente e nessuno potrà rovinare. Questa storia non termina qui perché noi che l'abbiamo vissuta la portiamo dentro e l'affetto che abbiamo costruito e ci siamo regalati rimarrà per sempre", scrive ancora Zaytsev, cresciuto nel settore giovanile di Perugia e andato via nel 2006 prima di farvi ritorno dieci anni dopo.

Dal palleggiatore un grazie speciale al coach Lorenzo Bernardi: "E' stato un onore essere allenato da te, mi hai capito, mi hai guidato, mi hai ascoltato e mi hai domato. Sono orgoglioso, determinato e spesso testardo, tu hai fatto di me quello che non pensavo sarei mai riuscito ad essere. Sei stato il piu' grande e ora lo sei ancora di più!".

"Grazie Perugia, grazie terra mia. Sei stata una coperta calda, un posto sicuro e una mamma esigente. Ho cresciuto qui Sasha ed è nata qui la piccola Sienna: avranno sempre dentro un pezzo di questa terra". "Un nuovo viaggio mi aspetta ma vado via sereno del riflesso che vedo nello specchio, leale a me stesso e ai miei principi. Quelli o si hanno o non si possono comprare a nessuna cifra, in nessuna vita. Orgoglioso del rapporto che ho costruito con ognuno di voi. Insieme abbiamo fatto la storia di questa citta'! Io per voi saro' sempre Ivan - chiosa Zaytsev - Anche ora in cui comincerò a sudare altrove con sempre nuovi sogni e nuovi traguardi. Ora che inizia una nuova avventura...".