Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Grasso (Leu): 'Il futuro riparte dal lavoro'

L'ex presidente del Senato nella sala dei Notari di Palazzo dei Priori a Perugia

Ultimo aggiornamento il 25 febbraio 2018 alle 14:26
L'ex presidente del Senato Pietro Grasso (Ansa)

«Ricostruire la sinistra significa ricostruire il Paese, partendo dal lavoro e dall'articolo 18»: lo ha detto stamani Pietro Grasso, leader di Liberi e Uguali, nel corso di una iniziativa a Perugia per illustrare il programma elettorale. L'ex presidente del Senato, con accanto i candidati della lista LeU in Umbria, ha parlato al pubblico presente nella sala dei Notari di Palazzo dei Priori sottolineando la partecipazione con una sala «gremita nonostante il freddo e la neve».

«La sinistra c'è e noi ci siamo» ha affermato Grasso che poi ha aggiunto: «La nostra missione è quella giusta e sente i bisogni del Paese per costruire un futuro». «Nessuno però può pensare al futuro - ha sottolineato - se non ha un lavoro stabile, giusto, di qualità, rispettoso di uomini e donne e che tenga conto della dignità dei lavoratori».

Grasso, nel corso del suo intervento, ha affrontato tra gli altri anche i temi del diritto allo studio che «deve essere gratuito», della sanità («non tollerabile - ha detto - la spinta verso quella privata e l'abbandono di quella pubblica»), di un «piano nazionale abitativo» per utilizzare «i tanti edifici pubblici a disposizione», di legalità e questione morale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.