L'annuncio truffaldino
L'annuncio truffaldino

Assisi (Perugia), 23 luglio 2019 - È stato definito dalla polizia un "mago delle truffe on-line", un quarantasettenne originario di Milano denunciato a piede libero al termine di un'indagine condotta dal commissariato di Assisi che da mesi era sulle sue tracce. Ventuno truffe, in poco più di un anno, quelle che gli investigatori gli addebitano, ai danni di clienti di varie parti d'Italia attraverso siti di vendita sul web.

L'uomo proponeva - secondo quanto ricostruito dalla polizia - l'acquisto di macchine fotografiche di valore, di monete preziose da collezione e di costosi kit per capelli di un noto marchio. Presunti raggiri che, in base alle indagini, avvenivano sempre con le stesse modalità: il quarantasettenne inseriva la propria proposta di vendita, con tanto di foto, forniva al cliente un codice Iban per il pagamento di quanto pattuito salvo poi, a somma intascata, sparire.

Un meccanismo che gli avrebbe fruttato circa 8mila euro. A far scattare le indagini la denuncia arrivata al commissariato di Assisi da un assisano. Quest'ultimo, collezionista di monete, che a gennaio si era aggiudicato un'asta su un noto sito di acquisti on-line per l'acquisto di una sterlina in oro del 1891, al prezzo di 243 euro. Dopo avere preso contatti diretti con il venditore, come da accordi, aveva versato sul conto corrente indicato la somma pattuita.

Il cliente ha iniziato però a insospettirsi dopo alcune conversazioni telefoniche nei giorni seguenti a causa del mancato arrivo della merce, nonostante il pagamento e dopo avere scoperto che l'annuncio in Internet era sparito e del venditore non vi era più alcuna traccia. Rimaneva solamente una lamentela pubblicata da un altro cliente che raccontava di essere stato truffato con le stesse modalità.

L'indagine ha permesso di risalire all'intestatario del codice Iban fornito, scoprendo così l'identità del truffatore. L'uomo è stato rintracciato dalla polizia a Milano.