Non si placa la polemica relativa alla manutenzione del verde urbano, soprattutto dopo il caso del taglio degli alberi a Madonna Alta. Così l’associazione Ginkgo Biloba scrive all’assessore Otello Numerini: "La realtà a Perugia è che gli alberi sani, bene di tutti vengono comunque abbattuti. E gli alberi vengono abbattuti non solo in via Martiri dei Lager, ma anche a ridosso del sottopasso della Stazione e anche in via del Fosso per fare posto ad una pista ciclopedonale di nuova creazione. Questo avviene quando ci sembrava che si fosse compreso il grave errore di aver tagliato 106 piante sane e stabili al parco Vittime delle Foibe, molte delle quali per una pista ciclopedonale dannosa e pericolosa. E non ci si venga a dire che la scelta è stata consapevolmente partecipata". La richiesta: "Stop dei tagli programmati per la pista ciclopedonale via Sicilia - Parco Chico Mendez e di tutti quelli solo funzionali a progetti".