Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Rinasce la “Settimana della danza“

Spoleto: torna l’evento internazionale, ma i ballerini russi non ci saranno. Gran finale previsto per il 21 maggio

La presentazione dell’evento
La presentazione dell’evento
La presentazione dell’evento

Niente russi alla settimana internazionale della danza. La trentesima edizione (ventesima a Spoleto) dell’International Dance Competition Spoleto sarà quella della ripartenza dopo l’anno “sabbatico“ del 2020 e l’edizione light del 2021. Da domenica 130 ballerine e ballerini provenienti non solo dall’Italia ma anche da Ungheria, Corea, Ucraina e Bulgaria torneranno ad esibirsi sul palco del teatro nuovo Giann Carlo Menotti per aggiudicarsi il prestigioso concorso internazionale.

"Le manifestazioni più belle non hanno età - ha affermato il sindaco Andrea Sisti – proprio come le opere d’arte, e quello dell’Idc Spoleto è un grande messaggio di speranza in un momento in cui la pandemia non ci ha ancora del tutto lasciati. Per questo vogliamo essere disponibili e attenti verso questo tipo di iniziative, capaci di amplificare messaggi così importanti". Come al solito è prevista una giuria di altissimo livello presieduta da Maria Grazia Garofoli, già etoile del Teatro La Fenice di Venezia, Direttore del Corpo di Ballo Arena di Verona e Direttore di compagnia. Al suo fianco: Julio Bocca, già Etoile Internazionale, uno dei più brillanti danzatori odierni, sensibile interprete di coreografie temporanee e di folclore argentino.

"Spero che questo sia l’anno della rinascita – ha affermato il direttore generale dell’evento Paolo Boncompagni –. L’edizione del 2020 è saltata a causa della pandemia, quella del 2021 è stata ridimensionata e, sebbene di altissima qualità, è stata esclusivamente italiana per via delle restrizioni sanitarie. Quest’anno abbiamo una giuria internazionale straordinaria, una eccezionale inaugurazione con lo spettacolo della Compagnia Coreana Mut Dance e la grande chiusura con il Gala dei Vincitori. Ringrazio il Comune di Spoleto e la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto che ci hanno sempre supportato".

Il gran finale come da tradizione è previsto per sabato 21 maggio sempre al teatro Menotti con l’esibizione dei vincitori. Tornerà anche il Premio della Critica, il primo ad essere inserito all’interno di un concorso di Danza (2012), ideato da Sara Zuccari, giornalista, storico, critico di danza per Tgcom24 Mediaset e Direttore del Giornale della Danza, che anche quest’anno ne presiederà la Giuria. "L’evento – ha concluso l’assessore al turismo Giovanni Angelini Paroli – oltre a diffondere il brand Spoleto in tutto il mondo ha un’importante valenza anche dal punto di vista turistico".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?