Perugia, 12 luglio 2018 -  Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e induzione in errore di pubblici ufficiali al fine di ottenere indebitamente i permessi di soggiorno.

Sono queste le accuse in base alle quali la Polizia di Stato, con il coordinamento investigativo della Direzione Distrettuale Antimafia di Perugia, ha arrestato 8 nigeriani, tra cui alcune donne, facenti parte di una comunità pseudo religiosa.

L'organizzazione criminale, tramite alcuni referenti, organizzava il viaggio di giovani donne che, partendo dalla Nigeria e passando per la Libia, attraversavano il mar Mediterraneo per raggiungere l'Italia, intraprendevano un vero e proprio viaggio della speranza.