Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
14 mag 2022

Pet Therapy per i piccoli profughi

Assisi: partito ’Ambra and the friends’ dedicato soprattutto ai bambini. Un efficace sostegno psicologico

14 mag 2022
Una fase dell’addestramento dei cani impiegati in ’Ambra and the friends’
Una fase dell’addestramento dei cani impiegati in ’Ambra and the friends’
Una fase dell’addestramento dei cani impiegati in ’Ambra and the friends’
Una fase dell’addestramento dei cani impiegati in ’Ambra and the friends’
Una fase dell’addestramento dei cani impiegati in ’Ambra and the friends’
Una fase dell’addestramento dei cani impiegati in ’Ambra and the friends’

Ad Assisi è partito il progetto Ambra and Friends dedicato ai bambini rifugiati, caratterizzato da attività ludiche insieme a cani professionisti: un sostegno importante per il benessere emotivo dei bambini e per il loro sereno inserimento nel nuovo contesto sociale. La guerra continua, la violenza è evidente negli occhi dei tanti bambini costretti a fuggire dall’Ucraina. Sono circa 35.000 i minori che hanno raggiunto l’Italia, perlopiù accompagnati da un solo genitore. Nel clima di emergenza è nata ad Assisi l’iniziativa "Ambra and friends" a cura dell’associazione di promozione sociale Palindroma - umanità e altre animali. Con questo progetto, Palindroma sviluppa e coordina un servizio nazionale professionale di attività assistite con animali professionisti (AAA), a sostegno dei bambini rifugiati dalle zone di guerra sul territorio italiano e inseriti sia nell’accoglienza privata che in quella coordinata dalle Prefetture. L’incontro si è svolto al resort Valle di Assisi, grazie alla collaborazione con Asd SpeedDog di Perugia, professionisti in Pet therapy (interventi assistiti con animali). Conduttori e cani professionisti hanno incontrato, per un momento di gioco i bambini e le loro mamme dando così vita al progetto pilota, importante anche per comprendere al meglio le modalita` di svolgimento delle attività per lo sviluppo del progetto su scala nazionale. "Un giorno - racconta Anna Maria Di Santo, presidente di Palindroma - Ambra una cucciola spiritosa ed elegante cocker spaniel di quattro mesi, incontra Oleksiy, un bambino di 6 anni, proveniente da Lutsk. La chiusura e la titubanza del bambino si sciolgono davanti ad Ambra. In un solo istante è stata evidente tutta l’importanza del dialogo non verbale; Ambra ha aperto il volto di Oleksiy in un sorriso sereno. Da qui ci è nata l’idea di creare per i bambini rifugiati e per i loro nuovi amici, momenti di gioco e attività con cani professionisti, capaci di sollecitare in modo naturale emozioni positive". Il progetto rientra nelle Attività Assistite con gli Animali, ha finalità ludico ricreative e di socializzazione e mira al miglioramento della qualità della vita per i bambini. Intende fornire un momento di gioco e di svago aiutandoli ad "accantonare" per un po’ i brutti ricordi per inserirsi gradualmente nella società con meno disagi; creare momenti di condivisione con i bambini residenti, per facilitare l’inserimento e il coinvolgimento sviluppabile anche oltre lo spazio delle attività con gli animali; individuare i bisogni, le attitudini e i desideri del singolo e offrire un supporto all’apprendimento della lingua italiana. Il progetto raggiungerà a breve il nord Italia grazie alla collaborazione con la Fondazione Arca di Verona.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?