Perseguita l’ex convivente: ’braccialetto’ allo stalker

Un uomo di 47 anni accusato di stalking dai carabinieri è stato sottoposto a divieto di avvicinamento all'ex convivente e ai luoghi da lei frequentati. È stato applicato anche il braccialetto elettronico.

TERNI Divieto di avvicinamento all’ex convivente, madre dei suoi figli, e ai luoghi da lei frequentati per un albanese 47enne accusato di stalking dai carabinieri, che hanno raccolto la denuncia della donna, ternana della stessa età.. All’uomo, che deve rispondere di maltrattamenti e atti persecutori, è stato anche appplicato il braccialetto elettronico. Secondo quanto ricostruito dai militari, in vent’anni di convivenza, arricchita dalla nascita dei figli, l’uomo avrebbe maltrattato continuamente la donna, costringendola a subire violenze, minacce, vessazioni, offese e anche ricatti sessuali. Poi una volta che la donna ha trovato il coraggio di lasciarlo, portando con sé i figli, purtroppo spesso testimoni dei fatti denunciati, è scattato lo stalking, che i carabinieri hanno puntualmente ricostruito, raccogliendo documentazione e testimonianze. La Procura, nell’ambito delle procedure del “codice rosso“, ha quindi fatto scattare il divieto di avvicinamento con applicazione del braccialetto elettronico.