Perugia, 3 settembre 2018 - È morto a 81 anni l'ex sindaco di PerugiaMario Silla Baglioni. Era ricoverato all'ospedale perugino. Silla Baglioni era stato sindaco con il Psi dal 1987 al 1990. Era stato anche assessore comunale allo sport durante gli anni del "Perugia dei miracoli". I funerali di Silla Baglioni si svolgeranno martedì nella chiesa di Ferro di Cavallo.

Il sindaco Andrea Romizi ha espresso il cordoglio dell'amministrazione comunale: "Esprimo a nome dell'amministrazione comunale e della città le più sentite condoglianze alla famiglia di Mario Silla Baglioni per la perdita di un uomo che ha amato profondamente Perugia, contribuendo alla sua crescita grazie all'impegno politico dapprima in veste di assessore e poi di sindaco", ha detto Romizi.

"Esprimo con commozione le mie più sentite condoglianze alla famiglia di Mario Silla Baglioni, uno dei sindaci di Perugia più amati dai cittadini e persona dotata di profonda umanità": queste le parole del capogruppo socialista dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, Silvano Rometti.

La presidente della Regione, Catiuscia Marini, ha espresso a nome suo personale e di tutta la Giunta regionale "profondo cordoglio" per la scomparsa dell'ex sindaco. "Lo ricordo - afferma Marini, in una nota della Regione - come un sincero socialista e uomo politico con un grandissimo senso delle istituzioni. Una persona dal grande garbo, con spiccate doti umane. Tratti della sua personalità che hanno caratterizzato anche il suo impegno politico ed alla guida della città di Perugia, cui era legatissimo. Vorrei in questo triste momento, manifestare tutta la mia vicinanza ai suoi familiari ed alla famiglia dei socialisti che lo hanno avuto come loro autorevole rappresentante".

Di un "punto di riferimento non solo a livello regionale del Partito Socialista e del panorama politico-istituzionale" ha parlato il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta che ricorda - in una nota del Comune - la "gentilezza, il garbo e la capacità di dialogo e confronto con tutti che Mario Silla Baglioni ha manifestato nel corso della sua esistenza». «Ci mancherà tanto, in particolare anche a noi, che nel partito, nelle istituzioni ed in altre occasioni abbiamo avuto l'onore di conoscerlo e di apprezzarne le doti umane e politiche", ha aggiunto.

"Perugia e l'Umbria perdono un fine politico, vicino al sentire comune delle persone, che ha saputo lasciare il segno in un momento di profonda trasformazione", ha detto la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, Donatella Porzi.

Il presidente della Provincia di Perugia, Nando Mismetti, unitamente al Consiglio provinciale esprime - in una nota dell'ente - "sentito cordoglio per la scomparsa di Mario Silla Baglioni".

Infine la Camera del Lavoro di Perugia e la Cgil dell'Umbria esprimono cordoglio per la scomparsa di Mario Silla Baglioni. La Cgil ricorda - in una nota - "con affetto e stima l'uomo e il politico che ha contribuito a una fase di sviluppo e modernizzazione della città capoluogo dell'Umbria, con capacità e lungimiranza".