Maxi donazione di sangue dei militari dell’esercito, appartenenti al Reggimento Genio Ferrovieri e impegnati nell’operazione ‘Strade sicure’ in Umbria e Marche. L’esercito ha risposto all’appello di Avis e si è recato presso il Centro trasfusionale dell’ospedale San Giovanni Battista di Foligno, per dare un contributo in questa difficile periodo. L’obiettivo è che l’esempio venga seguito anche da molti cittadini e che "il gesto semplice come quello di donare sangue – fanno sapere dall’Esercito – oltre che andare incontro ad una tangibile necessità di fronteggiare l’emergenza sanitaria, diventi un’azione comune, volta alla tutela della salute e al benessere della collettività. Donare è il miglior modo per dimostrare concretamente solidarietà e l’Esercito vuole essere una risorsa per il Paese e per il benessere dei cittadini".