Lavorare insieme con le associazioni giovanili per creare un vero e proprio Skate Park nella cittadella sportiva. E’ l’idea dell’assessore Massimo Massetti illustrata durante la risposta all’interrogazione di Castello Cambia. Emanuela Arcaleni (nella foto), nel question time dell’ultima seduta...

Lavorare insieme con le associazioni giovanili per creare un vero e proprio Skate Park nella cittadella sportiva. E’ l’idea dell’assessore Massimo Massetti illustrata durante la risposta all’interrogazione di Castello Cambia. Emanuela Arcaleni (nella foto), nel question time dell’ultima seduta consiliare, aveva evidenziato come si debba "Intervenire subito per sanare e rendere fruibile l’area nella zona ‘Le Fonti’: decine di ragazzi lo stanno chiedendo da mesi, incontrando solo promesse e il totale disinteresse da parte dell’Amministrazione comunale". "Questo spazio raccoglie quotidianamente decine di ragazzi di età compresa tra i 13 e i 18 anni, che cercano di praticare un’attività molto in voga tra i giovani" ha detto l’esponente della minoranza - con poche centinaia di euro sarebbe possibile mettere in sicurezza l’area e dotarla di qualche accessorio".

Nella replica l’assessore Massetti ha detto "di aver avuto molti incontri con gli interlocutori dello Skate Park che di volta in volta sono cambiati: la gran parte di loro sono minorenni e per dare una gestione doveva esserci un’associazione per potenziare il parco". "L’area di cui parliamo è costata oltre 11mila euro e spesso dobbiamo rimuovere i materiali posizionati per arricchire la pista ma che diventano pericolosi" ha detto ancora Massetti lanciando poi l’idea : "Il comune ha sempre sviluppato le politiche giovanili e arricchire il patrimonio giovanile nella cittadella sportiva sarebbe molto importante ma c’è bisogno di chi si prende la responsabilità".