CronacaLadri specializzati in furti e ricettazione Individuati e bloccati dalla polizia

Ladri specializzati in furti e ricettazione Individuati e bloccati dalla polizia

Indagine degli agenti del commissariato di Città di Castello che hanno provveduto a denunciarli

Ladri specializzati in furti e ricettazione  Individuati e bloccati dalla polizia
Ladri specializzati in furti e ricettazione Individuati e bloccati dalla polizia

Avevano rubato anche una saldatrice, una piscina gonfiabile, il pellet: un paio di furti nel giro di pochi giorni, un inseguimento, poi le denunce. Gli agenti del commissariato di polizia di Città di Castello – al termine di una attività investigativa – hanno denunciato due uomini specializzati in furti e ricettazione di prodotti in vendita nei centri commerciali e supermercati del territorio tifernate.

I fatti: negli ultimi giorni di febbraio era stato preso di mira, per due volte, un esercizio commerciale -che tratta anche materiale edile e da lavoro- dove era stato portato via un notevole quantitativo di prodotti.

La circostanza aveva indirizzato gli investigatori non verso un singolo autore, ma attorno a più persone specializzate. Durante un controllo notturno -nella zona presa di mira- gli agenti della Volante hanno avvistato una persona all’interno di un’auto in sosta che, alla vista della polizia, si dava alla fuga.

L’uomo, 37 anni, inseguito dai poliziotti è stato successivamente identificato e trovato in possesso di prodotti rubati che aveva nascosto in auto.

Scatta una prima denuncia per furto. Esattamente due giorni dopo lo stesso esercizio è stato nuovamente preso di mira: rubati una saldatrice, 29 taniche di liquido per stufa, un bancale di pellet, una piscina componibile, vari attrezzi edili e tanto altro materiale, del valore complessivo di circa 4 mila euro.

Gli agenti del Commissariato concentrano l’attenzione attorno a un cittadino italiano di 35 anni e sulla compagna 29enne, già gravati da precedenti per furto e in materia di sostanze stupefacenti. Infatti, in una pertinenza della loro abitazione, la polizia procede con un controllo e, dentro a un prefabbricato, è stato trovato materiale nuovo di vario genere, risultato rubato nel furto di qualche giorno prima.

Ulteriori verifiche, estese all’abitazione della coppia, hanno fatto emergere all’interno della camera da letto, ben occultati tra la biancheria nel cassetto di un mobile, 4 flaconi di metadone con etichetta abrasa e due bilancini di precisione. L’uomo è stato denunciato per ricettazione e detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio mentre la donna per il concorso nel reato di detenzione di droga. L’intera quantità della merce rubata è stata invece riconsegnata dagli agenti di polizia al responsabile del centro commerciale.

Cris