Rilievi per un incidente (foto di repertorio)
Rilievi per un incidente (foto di repertorio)

Terni, 15 luglio 2019 - Uno schianto violentissimo. Ad avere la peggio è stato il centauro. L’incidente è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, poco dopo l’una. Un uomo di 39 anni, ternano, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Maria. Teatro dello schianto, la strada Marattana, ben nota a Terni per la sua pericolosità, nonostante, a più riprese, sia stata protagonisti di interventi di sistemazione nel tentativo di renderla più sicura.

La moto sulla quale viaggiava il trentanovenne, una Triumph, è finita contro una Panda a bordo della quale si trovavano due ragazze, ventenni. Ancora non sono chiare le responsabilità nello scontro. Da una prima ricostruzione della dinamica fatta dalle forze dell’ordine, sembra che l’auto procedesse da Terni verso Narni e la moto arrivasse dalla direzione opposta.

L’incidente tra macchina e motocicletta è avvenuto nelle vicinanze della svolta che conduce al Chico Mendes. L’impatto è stato forte, il motociclista sarebbe stato sbalzato prima sull’automobile e poi a terra, sull’asfalto. Le condizioni del trentanovenne sono subito apparse molto serie. Gli addetti dell’ambulanza del 118, chiamati immediatamente dalle occupanti dell’auto, hanno stabilizzato il paziente e poi hanno provveduto a portarlo a Pronto soccorso. I medici del Santa Maria hanno eseguito tutti gli accertamenti diagnostici e le cure necessarie, disponendo il ricovero del trentanovenne e riservandosi la prognosi. Il quadro clinico del centauro è giudicato particolarmente serio e l’uomo viene tenuto sotto stretta osservazione dal personale ospedaliero.

Le due ragazze che viaggiavano sulla Panda non sono rimaste ferite nell’incidente, sebbene fossero entrambe sotto choc. Oltre agli operatori del 118 che hanno soccorso l’uomo, sono intervenute anche le forze dell’ordine che hanno lavorato a lungo per eseguire tutti i rilievi necessari a ricostruire l’esatta dinamica dello schianto e a capire cosa sia accaduto in quei terribili momenti.

Ste.Cin.