È l’ora della rivoluzione digitale. Progetto da un milione e mezzo

Con l’anno nuovo in arrivo connessioni, sistema di controllo del traffico e cambio dei parcometri

È l’ora della rivoluzione digitale. Progetto da un milione e mezzo

È l’ora della rivoluzione digitale. Progetto da un milione e mezzo

All’interno del percorso di mobilità alternativa della Posterna arriva finalmente la rete telefonica e la connessione ad internet. Ad annunciarlo è l’assessore alla transizione digitale Letizia Pesci che sta seguendo l’imponente progetto di Smart Mobility da 1,5 milioni di euro finanziato nell’ambito di Agenda Urbana. L’attivazione della connettività al’interno del percorso di mobilità alternativa della Posterna rappresenta una minima parte degli interventi previsti, ma risolve un problema annoso anche da un punto di vista della sicurezza degli utenti, perché all’interno del tunnel fino a pochi giorni fa non funzionavano i telefoni cellulari.

Lo stesso sistema di connettività verrà installato anche al percorso meccanizzato di Spoleto Sfera. Il progetto di riqualificazione digitale della città prevede anche molto altro. È prevista l’attivazione di una piattaforma per la gestione degli applicativi specifici della Smart Mobility, un nuovo sistema di controllo del traffico tramite telecamere e sensori bluetooth e degli accessi ai parcheggi Spoletosfera e Posterna. Verrà inoltre risolto, una volta per tutte, il problema dei parcometri per la gestione della sosta a pagamento perché quelli attuali sono obsoleti (pagamento solo in moneta) e verranno sostituiti con nuova strumentazione di ultima generazione per permettere anche il pagamento con carta di credito o app telefonica. Prevista anche l’installazione di pannelli a messaggio variabile (quelli già esistenti verranno integrati con il sistema di infomobilità). Una rivoluzione importante per la città che, secondo l’assessore Pesci, dovrebbe entrare a pieno regime già dai primi mesi del 2024 o al massimo dalla prossima primavera. Sempre sul fronte della transazione digitale il Comune di recente ha attivato anche il servizio Whatsapp che permette ai cittadini di essere in contatto diretto con l’ente. "Ogni giovedì, entro le 14, - spiega l’assessore Pesci - inviamo informazioni di pubblica utilità e di interesse generale in modalità broadcast, dunque a tutti i contatti che chiedono di essere inseriti nella lista dei destinatari. Inviamo informazioni relative a scadenze, eventi culturali, servizi, possibili emergenze e molto altro. Al momento devo dire che il servizio è attivo solamente in uscita, ma abbiamo in programma di rendere possibile quanto prima anche il percorso inverso, per permettere al cittadino di interagire direttamente con l’ente".