Divano lasciato in mezzo alla strada

L'Asm di Terni replica al post del vicesindaco su un divano abbandonato: il servizio di raccolta a domicilio è gratuito e chi non segue le regole sarà multato. Per informazioni: numero verde 800.21.55.01 da rete fissa, 0744.300369 da rete mobile o mail [email protected].

Divano lasciato in mezzo alla strada
Divano lasciato in mezzo alla strada

In una foto pubblicata su Fb dal vicesindaco Riccardo Corridore c’è un divano abbandonato. "Questo è ciò che fa Asm – si legge nel post del vicesindaco –, cartelli con su scritto Asm passa il 25 novembre. Questa la deriva di una città devastata dalla sinistra e dalla destra, dove i diritti dei cittadini sono stati calpestati da anni dalla gestione del potere nelle stanze chiuse per favorire gli amici degli amici. Per quanto mi riguarda, visto che il Comune su Asm, causa la scellerata ‘svendita’ della quota al privato, non incide più nulla, che i nostri artigiani vengono pagati con ritardi biblici, tanto vale metterla in liquidazione". Poche ore dopo arriva la replica dell’Asm: "Riguardo il post pubblicato sui social riguardante un divano abbandonato nell’area dello stadio con associazione ad asserita inefficienza di Asm, la società comunica quanto segue a chiarimento dei fatti e tutela del lavoro dei propri dipendenti"

"Il personale Asm - spiega l’azienda – condivide con il cliente il giorno ed il ritiro del rifiuto. Il cliente deve conferire l’ingombrante la mattina stessa del giorno del ritiro nei pressi della sua abitazione. In questo caso il rifiuto è stato lasciato sei giorni prima del ritiro e in una zona pubblica. Per questo motivo l’Asm avvierà l’iter per richiedere una multa a chi non ha seguito il regolamento previsto dalla società che quotidianamente si occupa del ritiro degli ingombranti, prelevando oltre 60 pezzi al giorno in tutto il territorio servito". "S’ intende ricordare- aggiunge l’azienda – la procedura del ritiro dei rifiuti ingombranti che Asm esegue gratuitamente. Il servizio di raccolta a domicilio può essere richiesto al numero verde 800.21.55.01 da rete fissa, allo 0744.300369 da rete mobile o via mail a [email protected] o [email protected]."