coronavirus
coronavirus

Perugia, 31 marzo 2020 – Sono soltanto 27 i nuovi contagiati da Covid-19 in Umbria, ma il dato risente della scarsità delle sostanze reagenti nei laboratori per analizzare i tamponi.

Calano però per la prima volta anche i ricoveri in ospedale e quelli in terapia intensiva: segnali che fanno ben sperare, anche se occorre essere ancora molto cauti. Nel complesso alle 8 di stamattina sono stati eseguiti 8.679 tamponi, circa cinquecento più di ieri. Il nodo però è capire quanti ne siano stati analizzati.

Ci sono purtroppo altre quattro vittime che fanno così salire il totale a 37: una persona di Città di Castello, una di Umbertide, una della provincia di Perugia e una di Viterbo che era ricoverata all'ospedale di Perugia. Dai dati aggiornati alle 8 di stamani, 1.078 persone in Umbria risultano positive al virus, i guariti sono 15 e risultano essere 175 quelli clinicamente guariti (26 in più di ieri).
.     
Tra i 1.078 pazienti positivi, 35 sono di fuori regione, 813 sono residenti nella provincia di Perugia e  230 in quella di Terni. Sono ricoverati in 219 (ieri 220): nell’ospedale di Perugia sono 75, 57 in quello di Terni, 36 a Città di Castello, 40 a Pantalla, 5 a Orvieto, 6 a Foligno. Sono 43 quelli in terapia intensiva (quattro meno di ieri), 19 nell’ospedale di Perugia, 13 in quello di Terni, 6 a Città di Castello, 5 in quello di Orvieto. Le persone in osservazione sono 2.679 (cinque in meno rispetto alle scorse 24 ore), mentre risultano 4.232 i soggetti usciti dall’isolamento (400 in più di ieri).