Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 giu 2022

"Capitale della cultura, ci crediamo"

Un team di esperti in progettazione per sostenere la candidatura di Orvieto. Il sindaco: "Al lavoro tutta l’estate"

18 giu 2022

Un team di esperti in progettazione culturale per sostenere la candidatura di Orvieto a capitale italiana della cultura per il 2025. E’ il progetto che ha in mente il sindaco Tardani dopo aver annunciato l’ingresso della città in questa competizione a cui partecipa anche Civita di Bagnoregio accanto ad Assisi e Spoleto ed altre dodici. I tempi degli adempimenti sono molto stretti. Il Ministero della Cultura ha raccolto il 31 maggio ed ora Comuni che hanno inviato la manifestazione di interesse dovranno presentare entro il 13 settembre il dossier di candidatura comprendente il progetto culturale della durata di un anno. Entro il 15 novembre la giuria composta da sette esperti indipendenti di chiara fama nel settore della cultura, delle arti e della valorizzazione territoriale e turistica, selezionerà le dieci città finaliste che saranno successivamente chiamate a illustrare il proprio progetto in audizione pubblica. Il 17 gennaio 2023 è in programma la proclamazione della città vincitrice. "Abbiamo di fronte quindi un percorso impegnativo che ci vede impegnati per tutta l’estate-spiega il sindaco- non partiamo però da zero avendo alle spalle il lungo lavoro preliminare del progetto di marketing. Avremo un team di esperti in progettazione culturale che ci guiderà in questo percorso, team con cui avvieremo anche la partecipazione. Entro la settimana definiremo il tutto e poi partiremo subito con la fase partecipativa. Non si tratta di un progetto che riguarda una parte politica ma andrà oltre l’attuale mandato amministrativo. Questo lavoro di progettazione, workshop e concertazione resterà comunque patrimonio comune della città". Scondo il sindaco si tratterà comunque di una occasione da cogliere per mettere in cantiere iniziative da realizzare nel prossimo futuro, indipendentemente dall’esito della candidatura. Nel progetto inseriremo l’Orvieto che immaginiamo nel prossimo futuro. Registriamo un ritrovato entusiasmo della città e grande partecipazione intorno all’annuncio della candidatura. Il fermento culturale in città va messo a patrimonio comune. Ci interessa lo spirito costruttivo verso questo progetto e sono certa che riusciremo a convogliare le migliori energie della città". Cla.Lat.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?