Balzo dei costi delle assicurazioni. La città al terzo posto in Italia

Tra le più economiche, invece, nei servizi di ristorazione. L’analisi dell’Unione nazionale consumatori

Balzo dei costi delle assicurazioni. La città al terzo posto in Italia

Balzo dei costi delle assicurazioni. La città al terzo posto in Italia

Assicurazioni a peso d’oro a Terni, dove invece si registrano servizi di ristorazione tra i più economici d’Italia. E’ quanto emerge dall’analisi dell’Unione nazionale consumatori sui prezzi di agosto. Terni risulta la terza città più cara d’italia nel raffronto tra agosto 2022 e agosto 2023 per le assicurazioni, che comprendono quelle su mezzi di trasporto, salute e abitazione. Infatti mentre in Italia i prezzi salgono del 3,5%, equivalenti a 27 euro in più all’anno, sul podio dei rincari salgono al primo posto Grosseto, con un clamoroso +26,3%, al secondo Padova con +25,2% e al terzo appunto Terni con +19,7%. Seguono Udine (+18,5%), Gorizia (+13,2%), Venezia (+11,8%). "Le città più virtuose d’Italia sono invece in deflazione - così l’Unione consumatori – . La migliore è Reggio Emilia (-1,6%), poi Teramo (-1,3%) e Lucca (-0,9%)". La classifica s’inverte per Terni, invece, nei servizi di ristorazione, ossia ristoranti, pizzerie, bar, pasticcerie, gelaterie, prodotti di gastronomia e rosticceria. A fronte di un’inflazione annua pari, per l’Italia, al 5,8%, il conto più salato lo pagano quelli di Brindisi, +14,4% rispetto alla scorsa estate. Al secondo posto Viterbo (+14,1%), al terzo Benevento (+11,4%). Tra le città più economiche per i costi dei servizi di ristorazione la prima è Caserta, con un aumento dell’1,9%, in seconda posizione si schierano a parimerito Trapani, Pescara, Cremona e appunto Terni. Per quanto riguarda gli alimentari, su scala nazionale, questi i rincari maggiori in un anno: zucchero 43,3%, olio di oliva 37,1%, patate 25,9%, pomodori 25,3%, , quindi riso e finocchi, carote e cipolle 23,6%.

Ste.Cin.