Perugia, 8 ottobre 2018 - I poliziotti di Perugia sono intervenuti a Pieve di Campo per una segnalazione di lite con percosse. Sul posto gli agenti hanno rintracciato il 44enne che aveva chiesto aiuto e che si trovava a 100 metri dal luogo della lite. L'uomo, ancora impaurito, ha raccontato che, poco prima, trovandosi ad effettuare dei lavori di scavo stradale insieme ad altri operai, aveva litigato con un collega per motivi legati alle attività che stavano svolgendo. La discussione è degenerata e l'operaio lo aveva percosso, minacciato di morte e inseguito a piedi brandendo un martello. Gli agenti hanno identificato l'aggressore, un 43enne tunisino, denunciato in stato di libertà per lesioni personali e minacce gravi ed aggravate.