Brave e belle allenatrice e giocatrici dell'Aglianese Over
Brave e belle allenatrice e giocatrici dell'Aglianese Over

Agliana, 15 maggio 2019 - Quando la storia potrebbe cambiare. Anzi: cambierà. Bella, bellissima, ma apparentemente destinata a essere la “Penelope del volley”. Per la seconda stagione consecutiva, la squadra Over del Volley Aglianese ha vinto il torneo di Seconda Divisione Territoriale Appennino Toscano: la scorsa annata diretta da Elisabetta Capobianco, in questa da Marzia Faucci. Lo stesso capitano, la brava e bella Andrea Giulia Corsi, identico destino? Chissà, forse qualcosa potrebbe cambiare (anzi, i bene informati giurano, cambierà).

Ma procediamo con ordine. Avendo già una formazione in Prima Divisione, più di un osservatore neutrale ha pensato che anche stavolta la dirigenza aglianese avrebbe ceduto i diritti derivanti dalla promozione a un altro club. Si potrebbe chiosare allora, scherzando, che la tela tessuta dalle pallavoliste potrebbe essere nuovamente disfatta dalla dirigenza. Invece, è notizia dell’ultim’ora, nella prossima stagione il Volley Aglianese è intenzionato a disputare la Prima Divisione Territoriale Appennino Toscano con due formazione, una per girone.

Ci sarà spazio (e gloria?) anche per le giocatrici Over. Intanto anche quest’anno la squadra è stata brava e bella, capace di fare 11 su 11, come vittorie conquistate in altrettante gare (una al tie-break). Dopo l’ultimo successo esterno, un 3-0 (parziali: 22, 21, 24) all’Avis Delfino Pescia, ha festeggiato la promozione in Prima Divisione Territoriale Appennino Toscano con un turno di anticipo sulla fine del campionato.

Questa è l’attuale graduatoria: Volley Aglianese 32, Ctt Chiesina 26, Avis Delfino Pescia 24, Pistoia Volley La Fenice 14, Montebianco Volley Pieve a Nievole 12, Don Carlos Mazzoni Pistoia 6, Biodepur Milleluci Casalguidi 3. Complimenti, dunque, ai liberi Elisabetta Capobianco e Giulia Bracali, alle alzatrici Giada Coppini e Andrea Lucarelli, alle centrali Valentina Colzi e Alessia Salvini, alle opposte Carlotta Fantocci, Chiara Cappellini e Martina Spagnoli, alle schiacciatrici Andrea Giulia Corsi, Samara Spampani e Alessia Mattoccia, alla già citata allenatrice Faucci.

E i complimenti, in fatto di Seconda Divisione, vanno divisi con le atlete under 16 di Luca Lazzarini, anch’esse decisamente valide, visto che nell’altro girone sono anch’esse a un passo dalla promozione in Prima Divisione Territoriale. Ecco tre compagini in Prima Divisione non possono esserci: in questo caso, dunque, i diritti sarebbero girati ad altri. Veramente.

Gianluca Barni