Firenze, 19 aprile 2018 - Hanno portato a termine una prova massacrante come l'ultratrail Via degli Dei, 125 chilometri con dislivello totale di 5.100 metri da Bologna a Fiesole, e lo hanno fatto brillando. Eppure i due sono podisti di recente scoperta. A dimostrazione di come la corsa possa davvero essere una felice scoperta anche quando non si è più dei ragazzini.

Alessio Malena, che vive al Poggetto (Prato), ha 66 anni ("e mezzo", precisa) e ha cominciato a correre solo nel 2010. "Ero un fumatore accanito - spiega - poi ho smesso e ho cominciato a correre. Ho iniziato tardino.. Perché le ultramaratone e corse simili? Perché sono sifde con te stesso, perché non ci si deve mai accontentare di fare il giusto. Il giusto lo fanno tutti, bisogna andare oltre. Servono coraggio e molte risorse fisiche ma alla fine il premio è eccezionale". Malena è scatenato e fra poco correrà nella stessa settimana la Nove Colli e il Passatore. Alla Via degli Dei ha chiuso in 23 ore e 45 minuti nella categoria sm65. "Ma sono stato penalizzato - conclude - perché sono partito senza suolette, me ne sono accorto a casa... Altrimenti avrei fatto un grande tempo".

Insieme a Malena c'era anche Paolo Paoletti, di Campi Bisenzio, 47 anni, titolare di una cartolibreria. "Io corro solo da un annno - spiega - ero un po' in sovrappeso e avevo qualche problema di salute, mi sono spaventato e quando il medico mi ha detto che sarebbe stato opportuno fare un po' di moto ho scelto di correre. Perché trail e ultratrail? perché ho due passioni: correre e l'aria aperta. Così le posso unire". Quanto sia importante la condizione mentale, oltre che fisica, è ben spiegato da Paoletti: "Dopo tanti chilometri ti fa male tutto, a ogni passo il tuo corpo ti chiede di smettere, ma in quel momento subentra la testache ti fa andare avanti. Perché per me la sfida è questa: arrivare in fondo".

Tutti e due hanno corso per il Pontormo Running; l'associazione carmignanese ha anche un progetto molto ambizioso che si svolgerà nel luglio 2020, che sarà svelato il 13 maggio in occasione del quinto compleanno del gruppo. Per informazioni 339.1433582, pontormorunning@gmail.com o il sito www.pontormorunning.it.