Il bilancio della pandemia è drammatico secondo i dati recentemente pubblicati dall’Osservatorio dello Spettacolo Siae, che mettono a confronto il primo semestre del 2019 e del 2020. Per la Toscana, quinta regione italiana per volume di spesa, le cifre negative sono le seguenti: -75mila eventi, -3,8 milioni di ingressi e -63 milioni di euro di spesa del pubblico. La spesa si è ridotta del 72%.

"La nostra costante attenzione a questi ambiti – aggiunge Barbara Tosti, Responsabile del settore Arte, Attività e Beni Culturali e Gestione Patrimonio Artistico - è testimoniata anche dai 6 milioni di euro già deliberati nel 2021 nell’ambito del segmento tematico Arte e Attività culturali che ha sostenuto l’attività di 185 soggetti. Ricordo infine che lo scorso maggio abbiamo presentato, assieme ad Intesa Sanpaolo, il ‘Patto per la cultura’ che, attraverso uno stanziamento complessivo di 1,32 milioni di euro, garantirà il sostegno a 21 soggetti, selezionati tra le eccellenze nel panorama culturale del territorio". "Possiamo dunque affermare – conclude nella sua analisi che getta uno spiraglio di speranza dopo mesi caratterizzati da grande preoccupazione legata all’allargarsi della pandemia – quando la nostra Fondazione sia sempre più determinante per il proseguimento, e in molti casi per la sopravvivenza, di tante realtà del territorio".