Ha preso il via il bando “Giovani e beni comuni” (attivo fino al 31 maggio 2018, ore 13), promosso dal Cesvot e destinato alle associazioni di volontariato che promuovono il protagonismo giovanile in azioni di tutela e valorizzazione dei beni comuni. Le proposte potranno interessare tutte le aree di impegno del volontariato e dovranno prevedere l’apporto determinante dei giovani nelle varie fasi di attuazione. Possono presentare i progetti le associazioni aderenti al Cesvot, riunite in un gruppo di almeno tre, che abbiano sede nella stessa Delegazione Cesvot, non federate tra loro e non socie del Centro servizi. Il bando andrà a sostenere almeno 28 progetti per un investimento totale di 140 mila euro. Ogni progetto riceverà un contributo massimo di 5 mila euro.

Il bando di Cesvot è promosso da Giovanisì - Regione Toscana, in accordo col Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale. Il bando ‘Giovani e beni comuni’ rientra all’interno di Giovanisì+, l’area del progetto dedicata ai temi: partecipazione, cultura, legalità, sociale e sport. Durata: il bando è attivo fino al 31 maggio 2018 (ore 13).

Info: www.cesvot.it