Aquila e Civetta sempre insieme (foto Di Pietro)

Siena, 10 giugno 2018 - Quella del 10 giugno è una giornata da sempre molto importante per la Nobile Contrada dell’Aquila. Il rione ha infatti iniziato i festeggiamenti per una ricorrenza significativa, che affonda le radici della storia, ovvero il trecentesimo anniversario della ‘rinascita’ della contrada stessa per la quale molte sono le iniziative in programma. Le prime sono andate in scena ieri, ricordando i trecento anni dell’alleanza con la Contrada Priora della Civetta. Quest’ultima, il 16 agosto 1718, fu infatti l’unica delle contrade a salutare la comparsa dell’Aquila, riconoscendo il diritto del rione stesso a partecipare al Palio.

Un appuntamento significativo, molto sentito da entrambi i rioni, uniti da sinceri propositi di alleanza ed amicizia che durano, appunto, da secoli. Per festeggiare l’importante ricorrenza gli aquilini si sono resi protagonisti di un fitto calendario di impegni a partire da metà pomeriggio, il tutto insieme ai contradaioli della Civetta. I contradaioli dell’Aquila sono andati ad incontrare, di fronte alle Logge della Mercanzia, il nutrito popolo della Civetta che li ha condotti nel proprio oratorio, dove sono stati ribaditi i vincoli di alleanza. Preceduti da tamburini e alfieri, i due popoli si sono recati quindi anche nel oratorio della Nobile Contrada dell’Aquila, per tenere una analoga cerimonia e ricambiando il precedente omaggio in un’atmosfera di grande partecipazione. Dopo gli appuntamenti nei due rispettivi oratori le due contrade hanno festeggiato insieme con un aperitivo seguito poi da una ottima cena negli Orti del Verchione, nella Nobile Contrada dell’Aquila.