Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il 2 giugno riapre il Forte di Belvedere con la mostra YTALIA

YTALIA - Energia Pensiero Bellezza. Tutto è connesso -100 opere di arte contemporanea al Forte di Belvedere e in tutta la città

Ultimo aggiornamento il 29 maggio 2017 alle 15:51
Veduta aerea del Forte di Belvedere

L’Italia è una repubblica fondata sull’arte e la bellezza: si potrebbe anche affermare che è una repubblica fondata e rifondata dagli artisti. Ad Assisi, in una delle volte della Basilica Superiore, Cimabue alla fine del 1200 scrisse “Ytalia” a margine di una rappresentazione di città, sicuramente Roma: una primissima affermazione dell’esistenza della civiltà italiana. Con questa segnaletica Cimabue sancisce che i confini nazionali sono prima artistici che politici, e che l’identità nazionale è fatta di cultura classica e umanistica, di bellezza pagana e spiritualità cristiana.

L’Italia è ancora oggi il regno dell’arte e della bellezza. Per la comunità artistica internazionale l’arte italiana - da Giotto a Piero della Francesca, da Michelangelo a Caravaggio, e da questi fino ai Futuristi e oltre – ha fatto scuola, è stata di modello per il mondo intero, perché nei nostri manufatti artistici si è potuto apprezzare il perfetto equilibrio di classicità e anticlassicità, di eclettismo e purismo, d’invenzione e citazione, d’immanenza e trascendenza. 

Ytalia è una mostra che offre al pubblico nazionale e internazionale l'opportunità di confrontarsi con alcuni dei maggiori artisti italiani del nostro tempo: il progetto espositivo - promosso dal Comune di Firenze e organizzato da Mus.e - nasce in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi, l’Opera di Santa Croce e  il Museo Marino Marini.

Oltre cento opere, esposte al Forte di Belvedere e in alcuni dei luoghi simbolo del nostro patrimonio: un vero e proprio museo del contemporaneo diffuso nel cuore della città tra interno ed esterno, tra medioevo e rinascimento, tra musei e giardini, cappelle funerarie e spazi della vita politica, gallerie e studioli, chiostri e cripte. 

Firenze rafforza con Ytalia la sua immagine di città della contemporaneità dell’arte che assieme agli artisti riflette sulla storia civile e sul patrimonio artistico, sui grandi lasciati culturali del passato, sulla società attuale, sulla permanenza dei miti e delle favole, sui comuni archetipi e le differenti tradizioni iconografiche, sullo scambio tra artigianato e arte, tra le arti e le scienze, tra scienza sacra e antropologia.

 Per maggiori informazioni: http://ytalia.musefirenze.it/

A cura di Mus.e Firenze

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.