E anche stavolta, proprio quando la nebbia sembrava dipanarsi, ecco la novità che ingarbuglia ancora di più la matassa. Una storia infinita, la cessione della Robur-estate 2020: nella giornata di ieri, a Roma, la presidente Anna Durio (foto) ha infatti incontrato gli emissari dell’imprenditore romano interessato all’acquisizione della società, rappresentato dall’ex direttore sportivo bianconero Giorgio Perinetti, affiancato, nell’operazione,...

E anche stavolta, proprio quando la nebbia sembrava dipanarsi, ecco la novità che ingarbuglia ancora di più la matassa. Una storia infinita, la cessione della Robur-estate 2020: nella giornata di ieri, a Roma, la presidente Anna Durio (foto) ha infatti incontrato gli emissari dell’imprenditore romano interessato all’acquisizione della società, rappresentato dall’ex direttore sportivo bianconero Giorgio Perinetti, affiancato, nell’operazione, da Ettore Viola, figlio di Dino, indimenticato presidente della Roma negli anni d’oro del club capitolino. E sì, anche questo eventuale acquirente è romano ed è da una vita nel mondo del calcio. Dopo dieci giorni di tentativi, soltanto venerdì scorso questo nuovo soggetto, tramite i suoi rappresentanti, è riuscito a stabilire un contatto con Anna Durio. Appena ventiquattro ore dopo il primo faccia a faccia. Da qui la deduzione logica che con il gruppo coordinato da Foresti ancora le cose non siano chiuse. In effetti l’attesa ufficialità del passaggio non c’è stata. Le firme sui contratti, vedi quello dello stesso direttore Foresti, sono state messe, la trattativa è arrivata praticamente alla fine, ma mancando ancora l’annuncio (sembra che il rallentamento sia dovuto a un mancato accordo sulla modalità di acquisizione) l’imprenditore rappresentato da Perinetti tenterà in queste ore, in cui trattandosi di week end è tutto fermo, di convincere la proprietaria della Robur a farsi scegliere, proponendole un progetto a suo modo di vedere ambizioso. Ovviamente, nel caso, sarà una corsa contro il tempo: il ‘nuovo’ soggetto infatti, pur conoscendo la situazione della società bianconera, dovrà parlare con la controparte in maniera più approfondita di costi, modalità, ruoli da assegnare e programmi, analizzare lo status quo, insomma, per poi compiere i passi necessari richiesti in operazioni di questo tipo. Con la consapevolezza di non poter andare oltre metà della prossima settimana. Perché il 5 agosto è il termine ultimo per l’iscrizione al campionato 20202021 e, considerate le tempistiche riguardanti le pratiche per il passaggio di proprietà e quelle dell’iscrizione, non c’è neanche un attimo da perdere. In ogni caso, chiunque sarà il comandante della Robur.

Angela Gorellini

Guido De Leo