Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Playoff, primo round a San Giobbe Chiusi

In gara1 dei quarti di finale i Bulls dettano legge contro Treviglio trascinati da Medford in uno stato di grazia, Pollone e Musso

Giovanni Battista Bassi è l’allenatore di San Giobbe Chiusi
Giovanni Battista Bassi è l’allenatore di San Giobbe Chiusi
Giovanni Battista Bassi è l’allenatore di San Giobbe Chiusi

SAN GIOBBE CHIUSI

87

GR. MASCIO TREVIGLIO

80

(23-21, 49-42, 71-58)

CHIUSI: Criconia, Fratto 2, Musso 14, Biancotto 2, Medford 25, Braccagni, Pollone 14, Wilson 12, Raffaelli 3, Possamai 4, Ancellotti 11. All. Bassi

TREVIGLIO: Lombardi 15, Langston 9, Reati 3, Miaschi 18, Bogliardi, D’Almeida 2, Sacchetti 6, Abati, Corbett 10, Cipolla, Rodriguez 16. All. Carrea

Arbitri: Scrima, Gagno, Centonza

CHIUSI – Chiusi batte Treviglio 87-80 e si prende il primo punto nella serie. Fattore campo rispettato in gara1 dei quarti di finale, con i Bulls che capitalizzano l’ampio numero di viaggi in lunetta (2428 a cronometro fermo) e il dominio a rimbalzo (43-35 il conto finale). Grande serata di Medford, autore di 25 punti con una serata praticamente perfetta ai liberi (1415, sbagliando l’ultimo), ottimo contributo di Pollone e Musso (14 a testa), solido anche Ancellotti (11 punti e 12 rimbalzi). Treviglio ricava poco dal duo americano, mette in mostra un inarrestabile Miaschi e un Rodriguez da 15 punti nel primo tempo. Domani sera, alle 20,30, si replica per gara2 ancora all’Estra Forum. Ai blocchi di partenza è più pronta la squadra ospite. Sacchetti e Langston per il 5-0 biancoblù, poi una tripla di Rodriguez per l’8-2. Chiusi con due triple di Musso e Wilson mette la testa avanti (21-19) all’altezza del nono minuto di gara. Il secondo periodo si apre con un 5-0 per Treviglio, quando Medford inizia il pellegrinaggio in lunetta parte l’operazione sorpasso sigillata da Possamai (29-28). Gli americani di Carrea fanno fatica a incidere, mentre il play di Bassi fa incetta di liberi e guida la squadra al +7 con cui si va al riposo. Sprazzi di vita da parte di Langston, autore dei primi quattro punti del terzo periodo, poi è il solito Miaschi che dalla lunga distanza avvicina a -2 (53-51) i suoi. Chiusi replica con un bel parziale di 15-3 nel quale il protagonista principale è Pollone, a segno da dentro e da fuori. I Bulls toccano il massimo vantaggio, +15 (71-56), poco prima dell’ultima sirena. La partita non è in ghiaccio, il neo acquisto di Treviglio Lombardi piazza sette punti che, insieme al contributo di Miaschi, permettono alla squadra di Carrea di tornare a -3 (73-70). Medford rimette sei lunghezze di distanza, ancora Lombardi per il -1 (78-77). Una schiacciata volante di Ancellotti vale il +3 (80-77), poi dopo l’errore degli ospiti nel tiro che poteva valere la parità arriva il parziale decisivo di Chiusi: segna Musso dal pitturato, Medford dalla lunga distanza e poi Wilson.

Stefano Salvadori

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?