Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
16 mag 2022

Il Poggibonsi chiude con un pari in rimonta Riflettori puntati sui play-off. Sfida alla Pianese

16 mag 2022

POGGIBONSI

2

CASCINA

2

POGGIBONSI: Venè, Rimondi (46’ Cecchi), Poggesi, Mazzolli, De Vitis, Ponzio (65’ Bellini), Gistri, Camilli (54’ Muscas), Motti (69’ Renzi), Regoli, Manfredi (46’ Barbera).

Panchina: Cicali, Mannina, Morosi, Cioni. Allenatore: Calderini.

CASCINA: Rizzato, Zaccagnini (54’ Carli), Rossi (80’ Fiumalbi), Geroni, Biagini, Bernardini, Remorini (54’ Lici), Cesario, Malanchi (77’ Naldini), Giani (69’ Arapi), Mencagli.

Panchina: Biggeri, Puleo, Fatticcioni, Nero. Allenatore: Bozzi.

Arbitro: Di Loreto di Terni.

Reti: 2’ Mencagli, 38’ Giani, 61’ Mazzolli, 66’ Regoli.

POGGIBONSI – Chiude la stagione regolare con un pareggio in rimonta il Poggibonsi secondo della classe, al cospetto di un Cascina già certo della permanenza in D. La squadra di mister Calderini è attesa adesso dalla sfida casalinga con la Pianese nella semifinale play-off. Un prepartita all’insegna degli omaggi. Alessandro De Vitis, difensore dei Leoni, riceve dal segretario generale Giulio Valenti la maglia delle 150 presenze in giallorosso; i tifosi Giacomo Stefanori e Tommaso Lume, che avevano riportato conseguenze di natura fisica allo stadio di Piancastagnaio, sono stati omaggiati di una maglia dal direttore generale del Poggibonsi, Giacomo Guidi. Assai significativo inoltre il gesto del Cascina che, con il capitano Geroni, depone un mazzo di fiori al giardino di Stefano Lotti. È gara vera perché già al 2’ Mencagli trova il varco per battere Venè. Il Poggibonsi, in una formazione in parte inedita, stenta a riorganizzarsi per una reazione degna di tale nome. Nonostante la buona volontà di Motti in avanti, non matura il pari. Sono invece i nerazzurri a distinguersi in zona tiro e a raddoppiare al 38’ con Giani che, servito da Mencagli, realizza con un fendente da posizione defilata. Più convinto dei propri mezzi il Poggibonsi nella ripresa. Ma un po’ per errori di mira e un po’ per la bravura di Rizzato (ottimo su Motti al 57’), il verdetto non cambia. È però il 61’ quando Mazzolli calcia direttamente in porta un piazzato beffando il portiere ospite. Cinque minuti e Regoli inventa una prodezza delle sue, sulla quale nulla può Rizzato: 2-2. Poggibonsi e Cascina onorano il match sino al 95’. Ultimo brivido un rasoterra di Mazzolli su punizione. Il bravo Rizzato si oppone di nuovo, proprio sul triplice fischio.

Paolo Bartalini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?