Finale teso dopo Siena-Arzachena (Di Pietro)
Finale teso dopo Siena-Arzachena (Di Pietro)

Siena, 30 marzo 2019 - Profondo rosso Siena. I bianconeri cadono in casa contro l’Arzachena (che bissa il meritato successo dell’andata) offrendo una prestazione impiegabile che costa carissimo in termini di classifica. Con il primo posto definitivamente perso, adesso per la formazione di Mignani la lotta sarà per mantenere almeno una delle prime quattro posizioni. Ma il clamoroso passo falso di oggi pomeriggio preoccupa e non poco soprattutto in ottica playoff.

Senza idee, svagata e ancora una volta deconcentrata in difesa la Robur in una sola partita getta alle ortiche quanto di buono fatto finora. Già dopo 30’’ le avvisaglie di un pomeriggio complicato si iniziavano a vedere. Sull’angolo di Nuvoli l’ariete dei sardi Cecconi anticipa D’Ambrosio di testa mettendo però la palla fuori alla destra di Contini. Dopo una mezzora abbondante di noia totale il Siena prova a farsi vedere dalle parti di Pini ma è un fuoco di paglia. Nel finale di tempo i sardi passano con pieno merito. Al 41’ Bonacquisti pennella un cross per Cecconi che indisturbato sbuca alle spalle di D’Ambrosio e batte Contini.

Nel secondo tempo il Siena rischia di capitolare già al 10’ quando D’Ambrosio regala la sfera a Gatto che però grazia la Robur. Il raddoppio arriva al 19’: cross di Nuvoli e colpo di testa bis del liberissimo Cecconi. Mignani tenta di dare la sveglia ai suoi con Fabbro e Cianci ma l’occasione per riaprirla è di Gliozzi (24’), ma il suo colpo di testa su assist di Gerli è fuori di un soffio a Pini battuto. La rete della speranza la segna Fabbro in mischia ma non c’è più tempo. Nonostante l’occasionissima di Cianci (palo esterno al 45’) infatti i tre punti vanno all’Arzachena che sul triplice fischio segna ancora con Cecconi: 3-1 e titoli di coda. Un pomeriggio di dimenticare in fretta ma non sarà affatto facile.

Il tabellino

ROBUR SIENA (4-3-1-2) Contini; Pedrelli (1’st Esposito), Romagnoli, D’Ambrosio, Zanon; Gerli, Arrigoni (13’st Bulevardi), Vassallo (22’st Cianci); Aramu (22’st Fabbro); Cesarini (13’st Di Livio), Gliozzi. A disposizione: Melgrati, Gorini, Varga, Rossi, Cristiani, Sbrissa, Imperiale. Allenatore Mignani

ARZACHENA (4-4-1-1) Pini; Arboleda, Moi, Baldan, Bonacquisti (14’st Pandolfi); Ruzzittu (38’st Taufer), Manca, Casini, Nuvoli; Gatto (41’st La Rosa); Cecconi. A disposizione: Ruzittu, Casula, Onofri, Porcheddu. Allenatore Giorico.

Arbitro: Maranesi di Ciampino (De Chirico-D’Apice).

Reti: 41’, 19’st e 50’st Cecconi, 40’st Fabbro.

Note: ammoniti Pedrelli, Arboleda, Moi, Gliozzi, Di Livio.  Angoli: 4-4. Recuperi: 1 e 5. Spettatori: 1978 abbonati, 647 paganti (20 ospiti).