Giornata storta per il play Saccaggi
Giornata storta per il play Saccaggi
MENS SANA – AGROPOLI 66-72 (16-15; 33-36; 46-51)
MENS SANA BASKET 1871: Masciarelli, Campori ne, Harrell 20, Vildera 2, Ceccarelli, Saccaggi 14, Flamini 3, Bucarelli 4, Pichi, Myers 14, Tavernari 9.
Allenatore Griccioli
AGROPOLI: Turel 9, Taylor 9, Langford 15, Santolamazza 3, Romeo 2, Contento 8, Molinaro 2, Lucarelli, Amanti ne, Carenza 24, Marra ne.
Allenatore Finelli
Arbitri: Brindisi, Marota, Dionisi.
Spettatori: 2038

Inaspettato ko casalingo per la Mens Sana Basket 1871 che dopo 40’ sofferti cede in casa contro Agropoli. Dopo un primo quarto equilibrato (ma piuttosto sottotono per la formazione di Griccioli) Agropoli prova a scappare, andando anche sul più otto nel secondo parziale grazie alla grande aggressività messa sul parquet che disinnesca l’attacco di casa. La risposta dei biancoverde non si fa attendere, anche se è altalenante e nervosa più che tecnica: alla sirena dell’intervallo lungo sono ancora i campani a condurre le danze, sul 33-36. Nel terzo quarto Siena rischia di sbandare, complici anche due falli consecutivi di Myers che Griccioli è costretto a sostituire. Partita che si gioca sul filo sottile dei nervi, con la formazione ospite che è avanti di cinque lunghezze a dieci minuti dalla fine: decisive le undici palle perse fino al 30’ da Siena, con Tayolr e soci più energici anche nel rimbalzo offensivo. Stessa musica anche nel convulso quarto finale, con Agropoli che, trascinata da un super Carenza, risponde colpo su colpo ai tentativi di rientrare in gara della Mens Sana, che cede per la seconda volta tra le mura amiche. Stanchezza e rotazioni accorciate dopo l’infortunio di Cappelletti, sono state due delle chiavi negative del match per il roster di Griccioli.
Guido De Leo