Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Un parto complicato: ecco la giunta De Mossi con nomi a sorpresa

Quattro giovani donne e un ex assessore fiorentino

di ORLANDO PACCHIANI
Ultimo aggiornamento il 6 luglio 2018 alle 15:48
De Mossi, nuovo sindaco di Siena (Foto Dipietro)

Siena, 6 luglio 2018 - Fino all’ultimo la giunta De Mossi è rimasta in sospeso, a sfruttare ogni momento utile per limare le deleghe, una volta scelta la squadra di governo. E, soprattutto, trovati gli equlibri di genere. Alla fine è stata trovata la chiusura, anche se la comunicazione ufficiale a pochi minuti dalla mezzanotte non era stata ancora diramata. Vice sindaco sarà Andrea Corsi, con delega alla viabilità. Consigliere comunale uscente del gruppo L’Alternativa, è stato eletto con la Lega, premiata con la poltrona più pesante dopo quella di De Mossi per l’ottimo risultato elettorale.

Sempre espressa dalla Lega è Nicoletta Cardin, socia con il marito Lorenzo Grassini nella As Lucchese. Sarà assessore al decoro urbano. Fratelli d’Italia avrà una delega pesantissima: Francesco Michelotti, avvocato, si occuperà di urbanistica, smart city e fondi europei.

Nome a sorpresa per Forza Italia, cui era stato chiesto di esprimere una donna: l’assessore all’istruzione e ai servizi all’infanzia sarà Clio Biondi Santi, 29enne con esperienze di studio internazionali, figlia di Jacopo e nipote di Franco, il ‘custode’ del Brunello di Montalcino.

Dal mondo civico arriva prima di tutti Massimo Sportelli, candidato sindaco del Progetto civico senese il cui appoggio è stato determinante in fase di ballottaggio. Sarà l’assessore ai lavori pubblici. Sempre dall’area civica proviene Sara Pugliese, responsabile comunicazione VisMederi, che si occuperà di Pari opportunità e Politiche giovanili. Ed era candidata con Sena civitas Francesca Appolloni: si occuperà di sanità nella giunta De Mossi.

Quindi i nomi direttamente legati al sindaco. Quello con maggiore esperienza è Alberto Tirelli: già assessore alla casa e al patrimonio a Firenze negli anni ‘90, presidente di Mercafir, è stato capo della segreteria del sottosegretario alla Pubblica istruzione Gabriele Toccafondi: si occuperà di commercio e turismo.

Infine l’assessore al bilancio sarà Luciano Fazzi, commercialista di Lucca con vasta esperienza. Resteranno nelle mani del sindaco, almeno in questa fase iniziale, le deleghe a sport, cultura, Palio e partecipate.

Si chiude così il primo capitolo della nuova amministrazione, con la sofferta formazione della giunta comunale. Per oggi è attesa la presentazione ufficiale. Poi, dalla prossima settimana con l’insediamento ufficiale, inizierà l’attività ordinaria.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.