Siena, 6 luglio 2018 - Fino all’ultimo la giunta De Mossi è rimasta in sospeso, a sfruttare ogni momento utile per limare le deleghe, una volta scelta la squadra di governo. E, soprattutto, trovati gli equlibri di genere. Alla fine è stata trovata la chiusura, anche se la comunicazione ufficiale a pochi minuti dalla mezzanotte non era stata ancora diramata. Vice sindaco sarà Andrea Corsi, con delega alla viabilità. Consigliere comunale uscente del gruppo L’Alternativa, è stato eletto con la Lega, premiata con la poltrona più pesante dopo quella di De Mossi per l’ottimo risultato elettorale.

Sempre espressa dalla Lega è Nicoletta Cardin, socia con il marito Lorenzo Grassini nella As Lucchese. Sarà assessore al decoro urbano. Fratelli d’Italia avrà una delega pesantissima: Francesco Michelotti, avvocato, si occuperà di urbanistica, smart city e fondi europei.

Nome a sorpresa per Forza Italia, cui era stato chiesto di esprimere una donna: l’assessore all’istruzione e ai servizi all’infanzia sarà Clio Biondi Santi, 29enne con esperienze di studio internazionali, figlia di Jacopo e nipote di Franco, il ‘custode’ del Brunello di Montalcino.

Dal mondo civico arriva prima di tutti Massimo Sportelli, candidato sindaco del Progetto civico senese il cui appoggio è stato determinante in fase di ballottaggio. Sarà l’assessore ai lavori pubblici. Sempre dall’area civica proviene Sara Pugliese, responsabile comunicazione VisMederi, che si occuperà di Pari opportunità e Politiche giovanili. Ed era candidata con Sena civitas Francesca Appolloni: si occuperà di sanità nella giunta De Mossi.

Quindi i nomi direttamente legati al sindaco. Quello con maggiore esperienza è Alberto Tirelli: già assessore alla casa e al patrimonio a Firenze negli anni ‘90, presidente di Mercafir, è stato capo della segreteria del sottosegretario alla Pubblica istruzione Gabriele Toccafondi: si occuperà di commercio e turismo.

Infine l’assessore al bilancio sarà Luciano Fazzi, commercialista di Lucca con vasta esperienza. Resteranno nelle mani del sindaco, almeno in questa fase iniziale, le deleghe a sport, cultura, Palio e partecipate.

Si chiude così il primo capitolo della nuova amministrazione, con la sofferta formazione della giunta comunale. Per oggi è attesa la presentazione ufficiale. Poi, dalla prossima settimana con l’insediamento ufficiale, inizierà l’attività ordinaria.