Mps
Mps

Siena, 16 dicembre 2016 - Il Monte dei Paschi parte con l'aumento di capitale da 5 miliardi da realizzare entro il 31 dicembre e in una nota diffusa al termine del cda durato due giorni dà alcune indicazioni che erano subordinate però al via libera Consob per la riapertura della conversione dei bond.

L'aumento è destinato per il 35% al pubblico indistinto di cui il 30% agli attuali azionisti della banca. Il prezzo massimo è di 24,9 euro per azione e il prezzo minimo di un euro per consentire la gestione della prelazione agli azionisti.

Dopo una giornata di febbrile attesa, attorno a mezzanotte l'Ansa ha battuto la notizia secondo la quale il via libera della Consob ci sarebbe. L'Authority di Borsa, a quanto apprende l'agenzia di stampa, ha autorizzato il supplemento al documento di offerta. Nella giornata di venerdì Mps potrà dunque riavviare la conversione dei bond subordinati, aprendola anche ai 40 mila risparmiatori che detengono oltre 2 miliardi di obbligazioni dell'istituto senese e che fino ad ora non hanno potuto aderire alla conversione per via degli stringenti paletti posti dalla stessa Consob.