Maltrattamenti
Maltrattamenti

Poggibonsi, 4 aprile 2018 - Per quasi due anni un operaio di 33 anni di Poggibonsi ha maltrattato, minacciato e picchiato la compagna davanti al loro bimbo. Ieri sera i carabinieri hanno eseguito nei confronti dell'uomo una misura cautelare di arresti domiciliari, emessa dal gip del tribunale di Siena su richiesta della Procura.

Il trentatreenne è indagato per maltrattamenti in famiglia in presenza di minore. La compagna e il figlio, secondo quanto prevede la rete regionale del codice rosa, sono stati trasferiti in una struttura protetta. Secondo quanto emerso dalle indagini, dal 2016 allo scorso mese di marzo il trentatreenne ha sottoposto la convivente, 27 anni, nata a Firenze e disoccupata, "ad abituali atti di violenza, minaccia e umiliazione, anche in presenza del figlio minore".