Arturo Pratelli, investito e ucciso a 17 anni
Arturo Pratelli, investito e ucciso a 17 anni

Siena, 29 dicembre 2018 -  "Chiediamo a chi ha provocato l'incidente di costituirsi immediatamente alle forze dell'ordine assumendosi le proprie responsabilità".

Questo l'appello lanciato dal sindaco di Siena Luigi De Mossi su richiesta della famiglia di Arturo Pratelli, il 17enne travolto e ucciso da un' auto pirata nella notte nel comune di Sovicille. Il sindaco ha espresso poi "la solidarietà e la vicinanza di tutta Siena" alla famiglia Pratelli "duramente provata dall'immane tragedia accaduta".

LE RICERCHE - E al momento le ricerche del mezzo pirata si starebbero concentrando su un camion di colore bianco. I carabinieri hanno ricostruito che il ragazzo era appena sceso a una fermata da un pullman di linea che lo aveva riportato a casa dopo gli allenamenti con la sua squadra di calcio. La sua abitazione si trova a poche decine di metri e il 17enne si era avviato a piedi per raggiungerla, camminando a bordo della strada provinciale dove è stato travolto. L'urto mortale sarebbe dovuto allo specchietto del mezzo, che non si è fermato, e avrebbe colpito al volto il giovane calciatore, facendolo sbalzare nel campo adiacente alla carreggiata. L'attività dei carabinieri sta procedendo incrociando e visionando i filmati acquisiti dalle telecamere di videosorveglianza nella zona.