Un sismografo (foto d’Archivio)
Un sismografo (foto d’Archivio)

Siena, 15 giugno 2019 - Una scossa di magnitudo 3.4 è stata registrata dall'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) alle 19,31 nella zona di Cetona, a una profondità di 6 chilometri.

Nessuna segnalazione di danni è pervenuta al momento ai vigili del fuoco per la scossa di terremoto.

Alla prima scossa ne sono seguite altre due, di magnitudo 2.2, alle 19.36 e alle 19.47, entrambe a una profondità di 4 km di profondità.

Ai centralini dei vigili del fuoco del comando di Siena sono arrivate alcune chiamate di cittadini, allarmati anche per il boato che ha accompagnato la scossa più forte. Due giorni fa, il 13 giugno, sempre nella zona di Cetona, gli strumenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia avevano registrato alle 11 una scossa di terremoto di magnitudo 2.7 a una profondità di 2 chilometri seguita, alle 11.37, da una seconda di magnitudo 2.1, con lo stesso epicentro.

Sempre nel Senese, il 9 giugno, erano state registrate una serie di lievi scosse di terremoto, la più forte di magnitudo 2.1, tra Sovicille e Chiusdino.