"Servono ricette appropriate"

L'ASL Sudest e l'Aou Senese hanno intrapreso una serie di iniziative per ridurre le liste di attesa, tra cui riorganizzazione, monitoraggio, prestazioni aggiuntive e nuove sale operatorie. Inoltre, un tavolo di lavoro è stato istituito per ridurre l'inappropriatezza delle prescrizioni.

"Servono ricette appropriate"

"Servono ricette appropriate"

Cosa è stato fatto alle Scotte per abbattere o almeno snellire le liste? "Ci siamo mossi su più fronti - risponde la direttrice sanitaria Francesca De Marco –, tra cui riorganizzazione e monitoraggio delle liste di attesa, prestazioni aggiuntive e nuove sale operatorie di prossima attivazione. Le prestazioni aggiuntive in questo momento sono attive per RM, eco addome, visita specialistica otorinolaringoiatrica. Laddove possibile aumentiamo invece l’offerta in regime istituzionale rimodulando o prolungando gli orari degli ambulatori. Per quanto riguarda gli spazi operatori aggiuntivi avremo due nuove sale operatorie pronte entro l’anno, moderne, tecnologicamente avanzate e con dimensioni adatte per consentire un aumento delle sedute e dei volumi di attività".

Il problema ruota attorno all’aumento di richiesta di esami e visite da parte dei cittadini: "Aou Senese e Asl Sudest - prosegue la De Marco – hanno in corso un tavolo di lavoro sulla appropriatezza delle prescrizioni di visite specialistiche e prestazioni diagnostiche. Al tavolo partecipano rappresentanti dei medici di medicina generale e gli specialisti della branca di riferimento. Abbiamo già concluso un tavolo di lavoro sulla visita cardiologica e l’eco addome ed andremo avanti in base alle principali criticità. E anche da ciò ci attendiamo che giunga risposta al tema lista di attesa perché se si riduce l’inappropriatezza possiamo dare risposte più appropriate e veloci".