Premio Manuel De Sica per la musica. Assegnato al giapponese Ubemayashi

Il Terra di Siena film Festival ha scelto l’autore di celebri colonne sonore

Premio Manuel De Sica per la musica. Assegnato al giapponese Ubemayashi

Premio Manuel De Sica per la musica. Assegnato al giapponese Ubemayashi

Cinema e musica si incontrano per la cerimonia di consegna del premio ‘Manuel De Sica: una vita per la musica’, evento collaterale del Terra di Siena International Film Festival. Il riconoscimento sarà assegnato al compositore giapponese Shigeru Umebayashi, autore di straordinarie colonne sonore, tra cui quelle per i film ‘In The mood form Love’, ‘A single Man’, ‘La foresta dei pugnali volanti’, ‘La Città Proibita’. L’autore è alla Festa del Cinema di Roma, che si apre oggi, dove terrà una masterclass nella Sala Petrassi dell’auditorium Parco della Musica; riceverà dalle mani della presidente del Terra di Siena Film Festival, Maria Pia Corbelli, e da Maria Lucia De Sica, la targa speciale di Michele Affidato Orafo come ‘Migliore Compositore 2023’ assegnato dalla manifestazione, della quale Manuel De Sica fu direttore artistico fino alla sua scomparsa, nel 2014.

La cerimonia sarà aperta al pubblico ed è in programma per sabato 21 ottobre alle 17.30 alla presenza di autorità, personalità del mondo della cultura e molti personaggi del cinema. Compreso il cast del nuovo film ‘Mi fanno male i capelli’, di Roberta Torre le cui musiche originali sono state composte da Shigeru Umebayashi. Per il Terra di Siena si conclude così anche quest’ultimo passaggio di un’edizione, la ventisettesima, che ha visto la partecipazione di artisti straordinari, arrivati a Siena per incontrare il pubblico e raccontare il loro mestiere e i loro film, molti dei quali in concorso.

Tanti ospiti ma anche tanto pubblico, che ha occupato in molte occasioni tutti i posti disponibili nella sala del cinema Alessandro VII, in piazza dell’Abbadia. Un ‘trasloco’ dalla consueta cornice del cinema Pendola, dovuta ai lavori di cui la sala deve essere oggetto per l’apertura di una nuova uscita di sicurezza. Il cambio di sede non ha però condizionato più di tanto lo svolgimento del festival, che si è poi concluso con la serata di premiazione al Teatro dei Rozzi. Con la consegna del premio a Umebayashi alla Festa del Cinema di Roma, il festival e tutta la città di Siena guadagnano quindi un’ulteriore vetrina di primissimo piano, dopo gli eventi che quest’anno si sono svolti anche ai festival di Cannes e di Venezia legati alla manifestazione senese.

Riccardo Bruni