Palio del Boscaiolo a Vivo d'Orcia: La Dedica per Simone

La sagra del fungo e della castagna al Vivo d'Orcia ha visto centinaia di persone confluire nella frazione. Ultima domenica di festa con il Palio del Boscaiolo tra i rioni di Pian delle Mura e Caselle. Il drappellone dedicato a Simone, giovane prematuramente scomparso. Una sfida per ricordare e valorizzare il lavoro dei boscaioli e dei carbonai.

Palio del boscaiolo. La dedica per Simone

Palio del boscaiolo. La dedica per Simone

Seconda domenica per la sagra del fungo e della castagna al Vivo d’ Orcia. Una festa che ha visto confluire nella frazione nello scorso fine settimana centinaia di persone. "Un vero successo che speriamo possa ripetersi in questa ultima domenica fortunatamente all’ insegna del bel tempo", ha commentato Marco Vagaggini presidente della Pro Loco del Vivo. Ma in questa ultima domenica tutti gli occhi sono puntati sul Palio del Boscaiolo tra i rioni di Pian delle Mura e Caselle, agguerrita sfida che vedrà i competitori delle due contrade, sei per ogni contrada sfidarsi nel taglio di alcuni tronchi a colpi di segaccio manuale.

Piacevole novità è il ritorno del Palio nella splendida Contea dei Conti Cervini del Vivo . "È tutto pronto per la sfida – ha detto Fabio Rossi presidente dell‘associazione Palio del Boscaiolo – e per quanto riguarda la formazione delle squadre dei tagliatori, per ora rimane top secret. Il drappellone quest’ anno è stato realizzato dall’artista Maurizio Scala ed è stato dedicato con il consenso delle due squadre a Simone, un giovane prematuramente scomparso che fino allo scorso anno era uno dei sei tagliatori della contrada di Pian delle Mura".

Il Palio del Boscaiolo viene disputato nel corso della sagra del fungo e della castagna per ricordare e valorizzare il lavoro dei boscaioli e dei carbonai che a Vivo d ‘Orcia erano numerosi ed erano il sostentamento per le famiglie della comunità amiatino-valdorciana.

Giuseppe Serafini