La marea di brucaioli sotto il Comune
La marea di brucaioli sotto il Comune

Siena, 8 luglio 2019  – “Non  credo che cambierà moltissimo per quanto riguarda i giubbetti». Bastiano dixit. E  se l’afferma lui,  l’ex fantino che ha sempre il Palio nel cuore e riesce a ‘fiutare’  dove tira il vento prima di ogni altro, c’è da crederci. Perché a Vescona a galoppare da Bastiano i cavalli vanno in tanti e, più di un giovane collega, magari qualche volta chiede consiglio a lui che quanto ad astuzia non è secondo a nessuno. 
Come si mettono allora i giubbetti? Proviamo a divertirci. 
«Sarò sintetico. Il Drago andrà probabilmente ancora con Ares, la Pantera potrebbe puntare di nuovo su Trecciolino e Brio non si muoverà dal Bruco».
In tal caso, già diversi punti fermi, specialmente quest’ultimo. 
«Andrea Mari non lascerà via del Comune, ci vorrebbe proprio l’ultimo cavallo». 
E Scompiglio riparte dalla Chiocciola?
«Non avrei dubbi. Certo, anche qui serve ovviamente  il cavallo giusto. Non ci sono grosse variazioni nello scacchiere, lo ripeto. L’Aquila avrà comunque un Palio delicato da affrontare  visto che c’è nuovamente la rivale in Piazza. A luglio Brigante è comunque stato bravo a liberarsi e schizzare via  davanti». 
A proposito di Brigante: si parla tanto dell’Oca. 
«Sicuramente ha l’Onda, potrebbe esserci anche Fontebranda. E non solo». 
Tittia, fresco vincitore, è forse quello messo meglio. 
«Concordo. Aquila, Selva che è un suo punto di riferimento anche se qui possono andare  Tempesta e Scompiglio. Potrebbero esserci  ancora l’Onda e  l’Istrice per Tittia». 
Ecco, Camollia è in Piazza senza la rivale e con una grande voglia di riscatto. 
«Potrebbe montare il sardo tedesco   che adesso è come uno squalo quando sente il sangue. Non mollerà l’osso facilmente. Lo stesso farà però Scompiglio».
E la Torre?
«Potrebbe virare su Tempesta se Brio e Scompiglio non saranno accessibili». 
Il lotto cambierà’?
«Ci saranno un po’ di innesti. Credo che tre-quattro cavalli diversi entreranno nel lotto. Comunque si resterà  sempre sugli esperti. Si andrà  sull’usato sicuro. A luglio è filato tutto liscio anche se c’erano le avversarie».