Siena, 10 ottobre 2018 - Un Minimasgalano fatto in casa e con il cuore da chi custodisce con amore le tradizioni del Palio. C’è una giostra, ci sono i barberi ed ovviamente il cavallo. C’è lo spirito del gioco che è nel dna della Festa. A vincerla sarà sabato 13 ottobre la baby comparsa più brava in una Piazza del Campo «che i giovani alfieri e tamburini troveranno allestita per lo Straordinario. Mancherà soltanto il tufo – ha sottolineato il priore della Torre Pier Luigi Millozzi – ma sarà per i bambini una bella sensazione che molti, magari, riproveranno da adulti».

Annuiscono gli addetti ai piccoli accorsi nel museo di Salicotto per vedere l’opera offerta dal Comitato Amici del Palio e realizzata da Guido Bellini e Aldo Giannetti per la 43esima edizione del Minimasgalano organizzato dalla Torre. Ci sono loro dietro quei ragazzi prodigio che sciolgono il cuore di mamme e papà e rendono orgogliosa la Contrada per come girano la bandiera e suonano il tamburo.