Carabinieri
Carabinieri

Siena, 9 luglio 2018 - Quando si è disperati perché, per qualche motivo che non si comprende, le cose continuano a girare male, perché non si trovano le soluzioni di tanti problemi reali o immaginari, quando il razionale non riesce a porre rimedio alle situazioni negative, in tanti si rivolgono all’irrazionale. Ed è così che proliferano maghi e guaritori facilmente rintracciabili online e pubblicizzati ovunque. Un cinquantacinquenne nato a Siena ma residente a Poggibonsi ha chiesto aiuto sei mesi fa ad una maga molto conosciuta operante nella Valdelsa, di origine straniera ma residente da molti anni in Italia. La donna gli aveva proposto delle prestazioni esoteriche a titolo oneroso. Gli confermava che obiettivamente il malocchio aveva colpito e che occorreva combatterlo con ogni e costoso mezzo, perché la procedura che lei poteva offrire aveva dei costi. 

Nel giro di solo sei mesi la contropartita delle procedure magiche viene a costare qualcosa come 40 mila euro è finalmente il caso di rivolgersi ai Carabinieri perché chi ha ricevuto tutti quei soldi non può essere in buona fede, come peraltro si poteva comprendere ben prima. E così all’ultimo appuntamento con la maga si sono fatti trovare anche i Carabinieri che, facendosi passare per clienti di turno, hanno atteso pazientemente la consegna dell’ennesima rata di denaro, per intervenire in flagranza di truffa e arrestare la donna. La donna è stata portata in caserma e, dopo la redazione di una serie di verbali, portata al carcere di Santo Spirito..