np_user_4025247_000000
MASSIMO CHERUBINI
Cronaca

Le novità per i medici di famiglia "Nessuno spostamento, più servizi"

Il segretario della Fimmg Pozzi replica alle polemiche: "Notizie false, da Torrita non verrà spostato nessuno"

Le novità per i medici di famiglia  "Nessuno spostamento, più servizi"
Le novità per i medici di famiglia "Nessuno spostamento, più servizi"

di Massimo Cherubini

Ambulatori dei medici i di medicina generale, di Sinalunga e Torrita di Siena, sono stati sotto ’assedio’. Non per l’insorgere di un fattore medico ma per una notizia che ha provocato preoccupazione tra i cittadini di Sinalunga e di Torrita di Siena. Il perché è presto detto: secondo la voce ricorrente i medici di famiglia che operano nei due comuni modificherebbero, con degli spostamenti logistici, i loro servizi. Sulla notizia, definita fake news, il dottor Maurizio Pozzi, segretario provinciale della Fimmg (la Federazione dei medici di medicina generale), interviene smentendo tutto.

"In primo luogo - scrive nella nota - non c’è nessuno spostamento dei medici, perché le attività della Casa della Salute di Sinalunga sono un servizio aggiuntivo di zona e non sostitutivo. Da Torrita non verrà quindi spostato nessuno: le attività dei medici di famiglia continueranno, come sempre, ma a queste se ne aggiungeranno altre alla Casa della Salute di Sinalunga. Dove si offriranno servizi tipici di questo tipo di strutture (come il punto prelievi e l’assistente sociale) rendendola così la prima Casa di comunità in tutta la Toscana che ha tutti i requisiti necessari per essere definita tale a norma della missione 6 del Pnrr".

Inoltre, prosegue Pozzi, "prima che questa decisione venisse presa, i medici e l’Azienda sanitaria locale si sono incontrati, nel corso di una riunione, con i sindaci coinvolti per chiedere loro quali servizi sarebbero dovuti rimanere nelle aree e nelle frazioni periferiche, oltre a quelli che i medici stessi giudicavano dovessero restare - come a esempio la medicina di gruppo strutturata".

"Nessuna frazione – sottolinea Pozzi – verrà quindi lasciata indietro: tutti i luoghi e gli orari di servizio dei medici sono concordati e i medici stessi se ne sono fatti carico per primi. Allo scopo di tutelare al massimo il diritto alla salute dei loro pazienti. In conclusione –vorremmo sottolineare che notizie allarmistiche, prive di fondamento come quella circolata, se amplificate oltre misura, possono creare disagi reali a tutti i soggetti coinvolti".

Medici di medicina generale a Torrita di Siena e Sinalunga continueranno a garantire la loro attività, la loro presenza. Le innovazioni, come ha sottolineato il segretario della Fimmg, sono finalizzate solo a "migliorare e incrementare i servizi a favore dei cittadini".