DIMASSIMO CHERUBINI
Cronaca

La città di Pio II salta nel futuro. Ecco il progetto dell’auditorium

L'architetto Massimo Zanelli ha presentato l'idea di un moderno auditorium a Pienza, vincendo un concorso di idee. La struttura, con un costo stimato di 3 milioni di euro, ospiterebbe concerti, spettacoli e eventi culturali, dando nuova vita alla città.

di Massimo Cherubini

Un auditorium nel segno della modernità. Ma anche una struttura importante per Pienza e per una sinergia culturale con tutta la Valdichiana. Ieri pomeriggio l’idea di questa struttura è stata presentata dall’architetto Massimo Zanelli, di Torrita di Siena, che ha vinto il concorso di idee bandito dal comune. Quindici le proposte presentate, tre i premiati. Al primo posto Massimo Zanelli che si è aggiudicato il premio di quindicimila euro, secondi classificati Francesco Santioli, Federico Guidi, Giulio Anselmi ai quali è andato il premio di cinquemila euro. Al terzo posto si sono classificati Stefano Niccoli, Chiara Remorini, Francesco Pascale. A loro è andato un premio di poco inferiore ai tremila euro.

Un’idea, uno studio di fattibilità, i primi numeri. Destinati, prima che si giunga al progetto esecutivo, a essere modificati. L’area dove dovrebbe nascere l’auditorium è in asse con il Duomo. Ma si rivolge verso la Valdichiana e non verso la Valdorcia. Costo di realizzazione ipotizzato tre milioni di euro per una struttura di quasi ottocento metri quadri. Oltre all’auditorium, una struttura circolare, a fianco spazi per i servizi: dal bar alla biblioteca. I posti in sala sono poco meno di trecento, l’altezza massima è di dieci metri. La presentazione è stata seguita da un centinatio di persone che hanno affollato la sala del San Carlo Borromeo. Il sindaco, Manolo Garosi, ha portato il saluto sottolineando quanto importante e necessario sia la realizzazione di questa struttura. "Ci complimentiamo con i primi tre classificati e ringraziamo tutti i partecipanti per i loro stimoli. Si tratta di un progetto molto importante per Pienza, che ci darebbe una struttura appositamente concepita, progettata e costruita per ospitare concerti e spettacoli musicali e teatrali, ma anche eventi culturali di altro tipo con un grande afflusso di pubblico.Una struttura di questo tipo a Pienza manca da decenni – ha concluso il sindaco- e darebbe nuova linfa e un nuovo slancio alla vita culturale della nostra città". Alla presentazione presenti anche molti architetti interessati a conoscere il lavoro eseguito dal collega Zanelli.