Incidente sulla Siena-Firenze, muore una ragazza
Incidente sulla Siena-Firenze, muore una ragazza

Siena, 10 gennaio 2019 - Lascia un bambino di 5 anni e la vita troppo presto l’ennesima vittima della Palio. Si chiamava Keltoum Mortaja, 32 anni, la ragazza deceduta nel terribile incidente dell’altra sera nel maledetto discesone tra le uscite di Colle Nord e Colle Sud, troppe volte macchiato di sangue. Originaria del Marocco, da qualche anno si era trasferita da Verona a Gambassi Terme.

Ieri è stato il giorno del dolore, ma anche degli ulteriori accertamenti della stradale di Siena per fare completa luce sul tragico fuori strada. La Panda della ragazza è stata tamponata da una Mercedes con alla guida un 23enne di Certaldo. Keltoum, in seguito all’impatto, ha perso il controllo della sua auto, finita nel fosso.

Le sue condizioni erano apparse subito gravissime e purtroppo la ragazza poco dopo è morta. Non è da escludere che il giovane in quel momento fosse al cellulare, da qui la distrazione fatale all’origine del tamponamento. Ma quella del telefonino è solo un’ ipotesi, una delle tante che la stradale di Siena sta vagliando per ricostruire le cause del tamponamento. Gli agenti in queste ore stanno cercando di chiarire anche un altro aspetto. E cioè se la ragazza al momento del drammatico incidente indossasse o meno la cintura di sicurezza. E’ certo invece che il 23enne al volante della Mercedes non avesse assunto né droga né alcol, come emerso dai rilievi a cui è stato sottoposto dopo il terribile incidente.

Amante della musica leggera, e soprattutto delle canzoni di Renato Zero e Celentano, Keltoum era una ragazza piena di vita. La vita invece gliela portata via l’ennesimo incidente successo sulla Siena-Firenze, una strada ad alta pericolosità nonostante i numerosi interventi di manutenzione e gli investimenti effettuati negli ultimi anni per renderla più sicura.

Nella lista delle strade ‘killer’, anche la 68 da Poggibonsi a Colle, la 429 per Castellina in Chianti e la Cassia da Poggibonsi a Barberino: stretta e con curve continue è un vero e proprio percorso tranello. La lingua dei numeri è spietata: dal 1959 ad oggi questa strada ha fatto oltre venti vittime. Particolarmente infida anche la Cassia tra Poggibonsi e Staggia, in particolare all’altezza di Pian dei Peschi. Ma la vera emergenza è la Palio.